A PETER EISENMAN IL SIGILLO DELLA CITTÀ DI MILANO

Peter Eisenman

Peter Eisenman riceverà oggi, mercoledì 26 settembre, il Sigillo della Città di Milano. La cerimonia si svolgerà alle ore 18.00, presso la Sala Fontana del Museo del Novecento. Sarà  l’assessore alla Cultura Stefano Boeri a conferire l’onorificenza al Maestro dell’architettura moderna, considerato uno dei più importanti teorici del secondo Novecento, fortemente legato all’Italia e alla città di Milano in particolare.

Nato a Newark, New Jersey nel 1932, Eisenman è uno degli architetti più importanti del secondo ‘900. Si è formato a New York e in seguito in Inghilterra, presso l’Università di Cambridge dove ha studiato insieme con grandi personalità quali James Stirling e Colin Rowe. Nel corso degli anni ha costantemente studiato il patrimonio artistico e architettonico milanese, contribuendo in modo assai rilevante alla sua conoscenza e diffusione presso un pubblico internazionale. Eisenman ebbe infatti un ruolo fondamentale nella riscoperta delle architetture di Giuseppe Terragni (di cui è considerato l’erede morale), di Luigi Moretti e degli altri architetti razionalisti, attivi perlopiù a Milano, i quali, anche grazie a lui, sono oggi studiati in molte università del mondo.

Stretto è stato anche il rapporto che ha legato Eisenman ad Aldo Rossi, con il quale condivide l’idea dell’autonomia della forma dalle contingenze storiche, nonostante gli esiti progettuali dei due maestri siano stati del tutti diversi. Negli anni Ottanta Eisenman fece pubblicare negli Stati Uniti i due libri di Rossi L’architettura della città e Autobiografia scientifica, che approfondiscono entrambi questioni eminentemente milanesi. La grande fortuna che questi due testi riscossero a livello internazionale contribuì a rinnovare l’immagine di Milano nel mondo.

Il Sigillo della Citta’ è un segno di rappresentanza, che viene donato in occasione di visite e incontri ufficiali quale gesto di cortesia rivolto agli ospiti. Il sigillo risale storicamente all’epoca degli Sforza: è in bronzo, è contenuto in una teca e raffigura lo stemma a colori delle 6 antiche porte di età romana di Milano: Porta Ticinese, Porta Vercellina, Porta Orientale, Porta Giovia, Porta Comasina, Porta Romana.

Commenti

commenti

Autore dell'articolo: Redazione

Redazione
Impaginazione, revisione, scrittura e pubblicazione sono a cura della redazione che decide cosa pubblicare e cosa non pubblicare, secondo la linea editoriale tracciata dal direttore! Sede operativa redazione: via Angelo Antonio Minichiello, 83035 Grottaminarda (Avellino) info@culturaeculture.it - Tel. 0825 426543

Lascia un commento

 COPIA NEGLI APPUNTI