A Napoli un incontro con la poetessa Blanca Andreu

blanca-andreu-1È in programma per mercoledì 8 maggio a Napoli l’incontro-recital con la poetessa spagnola Blanca Andreu, autrice di fama internazionale. L’appuntamento, in calendario per le 17 presso la Biblioteca Nazionale, rientra in un più ampio programma di collaborazione tra questa istituzione napoletana e l’Istituto Cervantes della città partenopea volta a contribuire alla diffusione degli autori contemporanei. Durante l’incontro sono infatti in programma anche gli interventi di Mauro Giancaspro, direttore della biblioteca, e di Luisa Castro, direttore dell’Istituto Cervantes.

Blanca Andreu è una «scrittrice di profondi sentimenti – spiegano i promotori – e una delle voci più originali della “generazione postnovísima”, che dal finire degli anni Ottanta ha rinnovato il linguaggio poetico spagnolo». Lei, la poetessa protagonista dell’incontro, presenterà in questa occasione la sua ultima raccolta poetica dal titolo “Los Archivos Griegos”, «opera della piena maturità, giunta dopo nove anni di silenzio. In sintesi un omaggio alla Grecia, paese che Andreu evoca in un’atmosfera da sogno attraverso esperienze vissute e ricordi d’infanzia».

Una raccolta, questa, in cui l’ospite d’eccezione sembra guardare alle radici della cultura ellenica per parlare del dono della bellezza e della comunione tra gli esseri umani e il mondo. Una voce di speranza, la sua, ma che diventa contemporaneamente espressione del «tormento dell’intellettuale, che dopo nove anni di silenzio esprime onestamente la piena consapevolezza che “tutto ciò che scriviamo noi può far male”».

La poetessa: Blanca Andreu nasce a La Coruña nel 1959 ed esordisce nel 1980, quando pubblica “De una niña de provincias que se vino a vivir en un Chagall”, opera che ha contribuito a farla conoscere a livello internazionale. Vincitrice di numerosi premi, tra i suoi lavori si ricordano “Báculo de Babel” (1982) e “Elphinstone” (1988) ed è nel 1994 che raccoglie le sue prime tre opere in “El Sueño Oscuro”. Nel 2002 pubblica “La Tierra Transparente”, mentre è del 2010 l’ultima raccolta, ossia “Los Archivos Griegos”.

Commenti

commenti

Autore dell'articolo: Redazione

Redazione
Impaginazione, revisione, scrittura e pubblicazione sono a cura della redazione che decide cosa pubblicare e cosa non pubblicare, secondo la linea editoriale tracciata dal direttore! Sede operativa redazione: via Angelo Antonio Minichiello, 83035 Grottaminarda (Avellino) info@culturaeculture.it - Tel. 0825 426543

Lascia un commento

 COPIA NEGLI APPUNTI