2 dicembre 2012
Redazione (4055 articles)
Share

A NAPOLI LA MOSTRA DI ARTE PRESEPIALE

È stata inaugurata questa mattina a Napoli, presso il complesso monumentale San Severo al Pendino, la Mostra di Arte Presepiale, un appuntamento irrinunciabile per i napoletani e per quanti visitano la città partenopea nei periodo natalizio. Giunta alla 27esima edizione, la mostra si propone di diffondere e far conoscere a tutti l’arte settecentesca del presepe napoletano attraverso presepi caratteristici e prestigiosi. Maestri artigiani provenienti da Napoli e da tutta Italia esporranno gratuitamente le loro opere, per preservare una tradizione ormai centenaria.

Il presepe, infatti, si diffonde nelle chiese a partire dall’alto medioevo come rappresentazione di alcuni passi del Vangelo che narrano il ciclo della natività di Gesù, e quindi la nascita del Bambino, l’apparizione di un angelo ai pastori, l’adorazione dei Magi. Ma nella città partenopea il presepe ha assunto caratteristiche peculiari. Accanto alla scena della Natività si aggiunge uno spaccato della Napoli del Settecento: i volti, le attività e i costumi sono quelli dell’epoca, in una città affollata e variopinta.

Per i napoletani, quindi, il presepe è una vera e propria arte da preservare e da arricchire ogni anno con volti nuovi. Accanto alla storia e alla tradizione, nei presepi napoletani troviamo anche l’attualità e i personaggi dell’anno. Quelli del 2012, tutti presenti a via San Gregorio Armeno, sono quelli di Cavani, idolo dei tifosi azzurri, di Obama e Romney, di Matteo Renzi.

Ma la Mostra si Arte Presepiale del Complesso Monumentale di San Severo al Pendino, si concentreranno esclusivamente sulla storia e sulla tradizione presepiale napoletana, in una cornice di per sé già affascinante.  San Severo al Pendino, infatti, è una chiesa monumentale di rara bellezza, attualmente sconsacrata ed utilizzata come spazio espositivo. Costruita nel XV secolo, dall’abate Pietro Caracciolo, la chiesa faceva parte del complesso monumentale che comprendeva anche l’Ospedale. La mostra sarà visitabile tutti i giorni feriali dalle ore 9.00 alle ore 18.30 fino al 12 gennaio 2013.

Redazione

Redazione

Impaginazione, revisione, scrittura e pubblicazione sono a cura della redazione che decide cosa pubblicare e cosa non pubblicare, secondo la linea editoriale tracciata dal direttore! Sede operativa redazione: via Angelo Antonio Minichiello, 83035 Grottaminarda (Avellino) info@culturaeculture.it - Tel. 0825 426543

Commenti

Ancora nessun commento. Puoi essere il primo a commentare!

Scrivi un commento

Solo gli utenti registrati possono commentare.