2 febbraio 2013
Redazione (4050 articles)
Share

A GENOVA UNA MOSTRA SULLA SUBACQUEA

I Maiorca in acqua (1980)

A Genova una mostra sulla subacquea, organizzata in occasione del premio Duilio Mercante, padre della subacquea italiana. Il metodo di Duilio Mercante – messo a punto con Luigi Ferraro, derivato da esperienze di tipo militare, adattate alle esigenze sportive – nacque nel 1948, e fu adottato dalla Federazione Italiana Pesca sportiva, dal 1957. La sistematizzazione dell’insegnamento delle tecniche subacquee dette, come si può comprendere, un grande contributo alla sicurezza. I metodi di insegnamento di tipo italiano, affondano in ogni caso le loro radici nel metodo Marcante, da cui diverse organizzazioni sono partite riformando e aggiungendo, tenuto conto anche dell’irrompere dei metodi di insegnamento americani che non soddisfano a pieno le esigenze di sicurezza connesse all’immersione. L’esposizione, che si terrà al Galata Museo del Mare dal 5 febbraio al 10 marzo presso la sala delle esposizioni del museo, comprende anche due incontri, in programma il 16 e il 23 febbraio alle 17, dedicati al mondo dell’immersione in apnea e alla medicina subacquea. In particolare il 23 febbraio Patrizia Maiorca racconterà le avventure e le curiosità di una vita passata e romanzata in mare ad esplorare nuove terre. A fine serata, verrà conferito il Premio Duilio Marcante e i tre diplomi d’onore alla presenza di personalità del mondo subacqueo. I premi sono attribuiti dalla Lega nazionale Attività subacquee dell’Uisp a soggetti che si sono distinti per significativi contributi alla sicurezza, per il soccorso e la salvaguardia della vita umana in acqua nel corso dell’anno.

L’esposizione, che è organizzata dalla Lega Sub in occasione, come anticipato, del Premio Marcante e visibile dal 6 febbraio al 10 marzo 2013 presso la galleria delle Esposizioni, è articolata in due sezioni: quella storica che racconta l’evoluzione della subacquea e l’affascinante mondo dell’apnea con la possibilità di vedere oggetti utilizzati durante i record di profondità.

«Il fatto che una mostra storica delle attrezzature subacquee sia ospitata al Galata Museo del Mare è una ulteriore conferma dello spirito del Museo che, oltre a svolgere una preziosa opera di divulgazione tecnica e scientifica, si occupa di salvaguardare il patrimonio culturale storico dell’andar per mare, che non può avere un futuro se non poggiando saldamente il presente sulla conoscenza del passato», affermano gli organizzatori.

 

 

 

Tags Arte
Redazione

Redazione

Impaginazione, revisione, scrittura e pubblicazione sono a cura della redazione che decide cosa pubblicare e cosa non pubblicare, secondo la linea editoriale tracciata dal direttore! Sede operativa redazione: via Angelo Antonio Minichiello, 83035 Grottaminarda (Avellino) info@culturaeculture.it - Tel. 0825 426543

Commenti

Ancora nessun commento. Puoi essere il primo a commentare!

Scrivi un commento

Solo gli utenti registrati possono commentare.