A Bernardo Bertolucci il Premio McKim 2013

bertolucci
Foto Giffoni

A Bernardo Bertolucci andrà il Premio McKim 2013 dell’American Academy in Rome. Un prestigioso riconoscimento che verrà assegnato al regista in occasione della serata benefica in programma per lunedì 27 maggio, quando nella prestigiosa cornice di Villa Aurelia a Roma si terrà la nona edizione del McKim Gala. A consegnare a Bertolucci la McKim Medal, istituita nel 2005 e intitolata all’architetto Charles Follen McKim, sarà l’attrice Tea Falco, mentre la serata verrà presieduta da Valentina Moncada di Paternò insieme al presidente fondatore e fiduciario dell’American Academy in Rome, Verdella Caracciolo de Benedictis.

«A nome dell’American Academy in Rome – dichiara Adele Chatfield-Taylor, presidente e amministratore delegato dell’American Academy in Rome – sono fiera di conferire la McKim Medal 2013 al Maestro Bernardo Bertolucci, uno dei registi più influenti del nostro tempo. Nel corso della sua carriera, Bertolucci ha sfidato l’industria cinematografica, esplorando in modo del tutto innovativo, temi mai trattati prima riguardanti la complessità dell’animo e della condizione umana. Sono grata ai mecenati americani ed italiani e agli sponsor, che anno dopo anno rendono possibile l’organizzazione e il conferimento di questo premio ma soprattutto permettono l’assegnazione delle annuali borse di studio che l’American Academy in Rome mette a disposizione».

Intento del premio, infatti, sia quello di rendere omaggio a quelle personalità eccezionali il cui lavoro, nelle arti e nella letteratura, abbia avuto risonanza in tutto il mondo, che quello di finanziare borse di studio volte a incrementare l’attività di ricerca da parte dei vincitori d’eccezione. Premiati nelle passate edizioni, infatti, personalità di spicco come Umberto Eco, Ennio Morricone, Riccardo Muti, Luigi Ontani, Miuccia Prada, Renzo Piano, CyTwombly e Franco Zeffirelli. Una serata benefica, quindi, i cui proventi saranno utilizzati anche per offrire ad artisti italiani l’opportunità di entrare a far parte dell’American Academy e per sovvenzionare il programma di scambio per ricercatori in discipline umanistiche tra la Scuola Normale Superiore di Pisa e l’American Academy in Rome stessa.

American Academy in Rome: si tratta di una delle principali istituzioni americane all’estero per lo studio e per la ricerca avanzata nelle arti e nelle discipline umanistiche. Da oltre 119 anni l’Academy offre ad alcuni tra i più promettenti artisti e studiosi americani sostegno economico, tempo, un ambiente capace di ispirare la riflessione intellettuale e un profondo scambio culturale. Ogni anno, attraverso un concorso nazionale (Rome Prize), l’American Academy in Rome mette a disposizione fino a trenta borse di studio nelle seguenti discipline: architettura, architettura del paesaggio, artivisive, composizione musicale, design, letteratura, restauro e conservazione, studi classici, studi italiani moderni, studi medievali, studi sul Rinascimento. Accoglie inoltre, su invito del direttore, un gruppo di illustri artisti e studiosi da tutto il mondo che partecipano alle dinamiche attività della comunità dell’Academy ospitata nella storica sede del Gianicolo.

Commenti

commenti

Autore dell'articolo: Redazione

Redazione
Impaginazione, revisione, scrittura e pubblicazione sono a cura della redazione che decide cosa pubblicare e cosa non pubblicare, secondo la linea editoriale tracciata dal direttore! Sede operativa redazione: via Angelo Antonio Minichiello, 83035 Grottaminarda (Avellino) info@culturaeculture.it - Tel. 0825 426543

Lascia un commento

 COPIA NEGLI APPUNTI