Alleniamoci all’amore

©Maksim Samasiuk - Fotolia.com
©Maksim Samasiuk – Fotolia.com

«Con il buono io sono buono, e sono buono anche con il non buono, così ottengo bontà», affermava Lao Tzu, uno tra i maggiori filosofi cinesi. Come ci insegna nei suoi numerosi testi Osho, è importante allenarsi non tanto alla bontà quanto all’amore per lasciare un segno evidente in questo mondo. Perché l’amore è come una pianta che necessita di essere accudita quotidianamente, altrimenti inaridisce. L’amore è un dono prezioso che non si prova solo per un uomo o per una donna ma per l’intero Creato. E`un sentimento universale che ci fa vivere in uno stato di estasi quotidiana e implica un atteggiamento altruistico, senza aspettativa alcuna. Oggi purtroppo si educa, attraverso la cinematografia spazzatura e non solo, alla violenza. E a tal proposito voglio farvi due esempi. E` da poco uscito nelle sale il film “Solo Dio perdona”, una pellicola cruenta, vietata ai minori di quattordici anni, anche se in alcuni cinema sono addirittura entrati bambini di cinque anni. Il film andrebbe censurato, poiché spinge all’odio attraverso scene di sangue e di vendetta, facendo intendere che bisogna farsi giustizia da soli. L’altro fatto riguarda un atto d’amore. Pascale Honore ha 50 anni ed è costretta su una sedia a rotelle da quando ne aveva 30 dopo un incidente stradale. E`oggi la surfista più famosa d’Australia perché riesce a cavalcare le onde grazie a Tyron Swan, un amico di suo figlio che la porta sulle spalle nell’oceano ogni mattina. La nostra mente è predisposta alla simulazione e per atti simulatori non intendo soltanto omicidi ma anche atteggiamenti violenti in famiglia o verso il partner o verso gli amici o nella comunità. Se diffondiamo notizie come quella di Pascale Honore saremo più predisposti al bene, al contrario diffondendo pellicole cruenti (il concetto si estende anche ad altri ambiti, come per esempio la letteratura e il giornalismo), in cui non esiste alcun messaggio positivo, continueremo a vivere nell’odio. Alleniamo il nostro cuore e la nostra mente all’AMORE e riceveremo Amore! In che modo? Ve lo spiegherò nei prossimi pezzi…

Giulia Caso

Commenti

commenti

Autore dell'articolo: Giulia Caso

Giulia Caso
Giulia Caso è uno pseudonimo. Giulia cura la rubrica "L'equilibrista", uno spazio dedicato alla salute della mente e del corpo. «Ho scelto uno pseudonimo per raccontare non me stessa bensì i fatti. Perché se avessi voluto assecondare le velleità del mio ego, narrandovi la mia vita, che vi assicuro è poco interessante, vi avrei svelato la mia identità», dice di se stessa. Giulia ha voluto che la redazione pubblicasse al posto della sua foto un'immagine del film Fortapash, che racconta del giornalista Giancarlo Siani; per rendere omaggio alla verità, per la quale molti giornalisti come Siani hanno perso la vita!

Lascia un commento

 COPIA NEGLI APPUNTI