Violenza sulle donne, Elena Storace: ecco Your Valentine

Elena Starace, celebre per il suo successo in Gomorra – la serie, si cimenta in un progetto di grande impatto visivo contro la violenza sulle donne. La giovane attrice campana senza dimenticare la sua irrefrenabile vitalità, scrive ed interpreta Your Valantine che è stato presentato nel giorno della festa degli innamorati al Multicinema Duel di Caserta.

your valentine Elena Storace violenza sulle donne«L’amore è un sentimento molto forte, a volte strano che ti porta a compiere dei gesti inconsulti. Quando ero ragazzina ho conosciuto una persona che stava subendo gli effetti di quest’amore malato, ed ho toccato con mano la sofferenza. Mi sono ripromessa che in un modo o nell’altro, avrei smosso le coscienze nei riguardi di un problema che molte volte viene ignorato dalle istituzioni stesse». Parole forti quelle di Elena Starace. La giovane attrice così spiega il motivo intrinseco di Your Valentine, lo short Movie diretto da Maro Sommella e da lei stessa scritto ed interpretato, che il giorno di San Valentino è stato presentato al pubblico. Elena Starace è giovane, con un sorriso accattivante, bella da mozzare il fiato e determinata nei suoi scopi. Il successo nella serie Gomorra – nella quale era Noemi la fidanzata del Boss – e l’apparizione in Un posto al Sole – la storica soap-opera partenopea – non ha fatto altro che consolidare l’appeal di una ragazza dalle idee ben precise, che rimane saldamente ancorata con i piedi per terra e, soprattutto che non dimentica le sue origini.

Dalla fanpage dell'attrice
Dalla fanpage dell’attrice

«Il cortometraggio è stato girato in appena 4 giorni, combattendo il freddo ed il gelo, ma è stata per me un’esperienza formativa che mi ha permesso di esplorare nuovi orizzonti recitativi». In appena 12 minuti di girato Your Valentine, ambientato fra i luoghi più suggestivi del territorio campano dove predomina la Reggia di Caserta ed il complesso borbonico di San Leucio, una voce fuori campo presenta i personaggi e le situazioni del cortometraggio. Come una favola dalle tinte dark, Your Valentine, pennella un racconto disarmante, realistico e pungente; supportato poi da una regia quasi etera e con i dialoghi che ricordano i versi del celebre Shakesperare, lo short movie benché è rivolto a un pubblico giovane ed eterogeneo, nella sua interezza colpisce e stupisce il cuore dello spettatore. Una manciata di minuti sono necessari per raccontare – senza finti perbenismi – un orrore che avviene tra le mura domestiche che finisce per sconvolgere sentimenti, relazioni e grandi amori. Il dramma della violenza sulle donne viene rivive quindi tra le immagini di Your Valentine, dove grazie ad una release scenica impeccabile, i sentimenti e le grandi emozioni traspaiono in men che non si dica. Elena Starace è raggiante ma anche i giovani attori riescono a dare enfasi alla narrazione grazie ad una forte espressività. La musica e le voce fuori campo che rileggono alcuni dei versi del noto poeta inglese, fanno da collante, conducendo per mano il pubblico in un vortice di emozioni.

«Ho voluto realizzare con tutta me stessa questo progetto, sentivo il bisogno di far capire che l’amore non è violenza e non si dimostra con uno schiaffo; a volte basterebbe uno sguardo d’intesa, una carezza o un caldo sorriso per far capire che la persona che hai accanto, occupa un posto speciale nel tuo cuore. Ed ho pensato che nel giorno in cui si celebra l’amore nella sua interezza, sarebbe stato il momento ideale ed opportuno per ricordare un orrore troppo presente nella nostra realtà». E inoltre, secondo l’attrice, c’era il bisogno di riflettere su questo problema che rimane spesso sigillato tra le mura domestiche .«Viviamo in un mondo dominato dallo star System dove anche i sentimenti sono in vendita; ho incominciato così a fare una serie di riflessioni sul perché le relazioni amorose, e tutto quello che ne consegue, sono diventate un oggetto. Ho capito che tutto è sinonimo di una grande solitudine, e mi sono sentita quasi in dovere di esternare questo disagio. Accompagnata poi dalle frasi dell’immortale poeta, ho pensato di raccontare questo tema – la violenza sulle donne – in maniera decisa, per smuovere un po’ le coscienze. Sono convinta che grazie ad esempi di questo tipo si può aiutare chi vive nella paura e nella difficoltà. Your Valentine è un pretesto per aprire un discorso con i giovani, i ragazzi e le donne soprattutto, ma è un progetto questo rivolto a tutti, perché gli uomini potrebbero capire come amare una donna. Ma attenzione la violenza non va ristretta solo alle donne, anche un uomo può esserne vittima, la violenza è sul debole», precisa la Storace.

Rappresenta un esperimento riuscito quello di Your Valentine, non solo dal punto di vista stilistico e dei contenuti ma soprattutto apre una finestra sulle bellezze del territorio campano e permette ad un manipolo di giovani sognatori, di cimentarsi in un progetto fresco e dal grande appeal.

Carlo Lanna

Macrolibrarsi.it un circuito per lettori senza limiti

 

Commenti

commenti

Autore dell'articolo: Carlo Lanna

Carlo Lanna
Carlo è un ragazzo spigliato, timido e sognatore. Di origini casertane (ma sogna di vivere a Londra), è rimasto fatalmente attratto dal mondo del cinema quando, a 13 anni, ha visto per la prima volta "Il delitto Perfetto" del grande Hitchcock. Accanito lettore di saghe fantasy e cultore dell'arte seriale americana, Carlo vorrebbe che questa insana passione per la settima arte diventasse un lavoro a tutto gli effetti. Sarà un cammino lungo ed irto di ostacoli, ma è convinto che le soddisfazioni arriveranno molto presto.

Lascia un commento

 COPIA NEGLI APPUNTI