UNA FIACCOLATA DELLA PACE HA CONCLUSO L’INCONTRO DEI GIOVANI DELL’EUROPA DELL’EST

Fiaccolata Cracovia

Una suggestiva fiaccolata ha concluso l’Incontro Internazionale dei giovani dell’Europa centro-orientale promosso dalla Comunità di Sant’Egidio. L’impegno a non dimenticare Auschwitz e a diffondere speranza nei luoghi di provenienza è stato simbolicamente sancito dalla consegna ufficiale dell’appello proclamato nel campo di Auschwitz-Birkenau a un giovane per ogni città rappresentata all’Incontro.

Come hanno scritto i giovani nell’Appello lanciato al mondo, «…Da Auschwitz sorge un nuovo orizzonte di umanità per i nostri paesi! Da questo luogo riparte un movimento di cuori, che vuole contagiare altri giovani come noi, per essere migliori e rendere più umani i nostri paesi in una Europa di pace». L’impegno dei giovani continua nelle città e nei paesi da cui provengono. E l’itinerario che li ha portati ad Auschwitz continuerà. L’appuntamento è per il 2014 sempre a Cracovia-Auschwitz.

I giovani che hanno preso parte al III Incontro Internazionale “Giovani europei per un mondo senza violenza”, promosso dalla Comunità di Sant’Egidio a Cracovia e ad Auschwitz, sono stati ricevuti ieri dall’arcivescovo della città polacca, il card. Stanislao Dziwisz. L’incontro che è stato particolarmente caloroso si è svolto nel Santuario della Divina Misericordia alle porte di Cracovia.

Il cardinale ha sottolineato più volte la rilevanza dell’ampia partecipazione all’Incontro da parte dei giovani dei paesi dell’Europa centro-orientale, rievocando la visione di Giovanni Paolo II di un continente europeo che respira con i due polmoni della tradizione cristiana orientale e occidentale. Ricordando l’antica amicizia che lo lega alla Comunità di Sant’Egidio, ha voluto esprimere con affetto la soddisfazione per la presenza di tanti giovani, che riempivano la chiesa del Santuario: «considerate Cracovia come la vostra città e questo Santuario come la vostra casa. Voi siete un esempio per i giovani di Cracovia».

Commenti

commenti

Autore dell'articolo: Redazione

Redazione
Impaginazione, revisione, scrittura e pubblicazione sono a cura della redazione che decide cosa pubblicare e cosa non pubblicare, secondo la linea editoriale tracciata dal direttore! Sede operativa redazione: via Angelo Antonio Minichiello, 83035 Grottaminarda (Avellino) info@culturaeculture.it - Tel. 0825 426543

Lascia un commento

 COPIA NEGLI APPUNTI