Tiziano Ferro, 10 motivi per ri-vederlo in tour

Dopo il trionfo negli stadi, Tiziano Ferro ha annunciato un nuovo tour invernale per la fine del 2015. Questa volta l’artista laziale si esibirà nei palazzetti di tutta Italia ma anche all’estero. L’European Tour 2015 di Tiziano Ferro sbarcherà, infatti, in città come Lugano, Zurigo, Monaco di Baviera e Bruxelles. Evidentemente non gli sono bastati gli oltre 300mila spettatori che hanno popolato le otto date live delle ultime settimane. Tiziano Ferro non riesce a contenere la gioia per il risultato ottenuto e, come lui stesso ha dichiarato, ancora non si capacita dell’enorme affetto che il suo pubblico gli ha riservato. Lo show offerto da Lo Stadio Tour ha dell’incredibile, tra effetti speciali, scenografie da sogno e pioggia di emozioni in musica. Ho avuto la fortuna di assistere al live del 5 luglio a San Siro (Milano) e di una cosa sono certa: non vedo l’ora di tornare a un concerto di Tiziano Ferro! Perché? Vi spiego i 10 motivi per cui vale la pena ri-vederlo in tour.

La semplicità. Pare strano parlare di semplicità dopo aver goduto di uno spettacolo di luci laser, colori, costumi e acrobazie circensi negli stadi. Eppure ciò che più mi ha colpito di Tiziano Ferro e del suo modo di vivere il palco, è la genuinità mostrata canzone dopo canzone, sempre con il cuore in mano e con gli occhi veri e profondi di chi sa emozionare ed emozionarsi senza vergognarsi. Diciamocelo: con i suoi numeri e il successo ottenuto, potrebbe tirarsela all’infinito. E invece…

La poesia. Inutile negarlo: le canzoni di Tiziano Ferro sono splendide poesie moderne dedicate all’amore in tutte le sue forme e sfumature. Ci sono le gioie e i dolori, sentimenti contrastanti filtrati dall’anima talvolta splendente, altre volte macchiata di sofferenza. Ci sono i sorrisi, le lacrime, la voglia di un abbraccio rassicurante o di sbattere la porta in faccia a qualcuno e andarsene. Il mondo di Tiziano è puro incanto. E solo durante un suo concerto puoi capirlo e farne davvero parte.

Il sorriso. Tiziano Ferro è una calamita, di piacere, di bellezza, di divertimento. I suoi concerti sono dispensatori di sorrisi contagiosi. Lui stesso non risparmia battute e ama intrattenere il suo pubblico raccontandosi, senza filtri.

Il talento. Arriviamo al punto chiave, al motivo più importante e valido per cui vale la pena assistere a un concerto di Tiziano Ferro, anche più di una volta. Il cantante 35enne è Il Talento. Sul palco Tiziano riesce ad esprimersi al meglio perché è il suo habitat naturale, è la sua casa. E solo nella dimensione live riesce a dimostrare di essere un artista completo, come pochi in Italia e in Europa.

Macrolibrarsi.it un circuito per lettori senza limiti

La voce. Sensuale, profonda, potente, originale. Tiziano Ferro può cantare ciò che vuole, come gli pare. Pop, soul, dance, jazz, blues. Con quell’ugola d’oro che madre natura gli ha donato, perfezionata sicuramente da anni di duro lavoro e di studio, può far suo ogni genere musicale e raggiungere note alte e basse senza mai una sbavatura. Ascoltare dal vivo per credere.

Il carisma. Tiziano Ferro è uomo e personaggio allo stesso tempo. Coinvolgente sul palco come nella vita di tutti i giorni; performer eccellente, sempre padrone e protagonista della scena. Puoi vederlo ballare con dieci ballerini, oppure circondato da immagini e scenografie da togliere il fiato, ma sarà sempre e solo lui a catturare l’attenzione e ad avere addosso gli occhi di migliaia di persone.

La classe. Chiamatela eleganza, o come vi pare. Ma Tiziano Ferro è sempre più bello da vedere e da ammirare. Non solo esteticamente. Quando canta e si muove sul palcoscenico, ciò che noti immediatamente è la classe cristallina: che indossi un completo di alta moda, giacca e cravatta, camicia colorata o t-shirt sportiva, poco importa. La classe è innata. Un fattore che custodisce dentro e che rispecchia il suo animo nobile.

Le canzoni. Sono il fulcro, la sostanza del concerto. I brani di Tiziano Ferro sono la colonna sonora delle nostre giornate, delle nostri notti insonni, delle amarezze e delle bellezze della vita. Ho sentito uno stadio intero cantare con lui, decine di migliaia di persone unite in un unico abbraccio canoro. Giovanissimi ma anche adulti, uomini e donne senza distinzione, conoscono a memoria i testi delle sue canzoni. Da “Sere nere” a “La differenza tra me e te”, da “Ti scatterò una foto” a “Lo stadio”. E di fronte a questo spettacolo, a un simile scambio di affetto, puoi solo abbandonarti alle emozioni e partecipare alla festa di Tiziano.

La festa. Uno dei motivi che ti spingono a vedere e rivedere Ferro in concerto è la voglia di partecipare ogni volta a una festa diversa. Nulla è mai scontato, nulla si ripete. Ogni sera, ogni data del suo tour riserva novità e sorprese. Non sai mai cosa ti può tirare fuori dal cilindro, ma sai benissimo che ti divertirai e ti sentirai l’ospite d’onore a casa di Tiziano.

La musica. Tiziano Ferro non ha badato a spese nel suo ultimo tour. Non solo per quanto riguarda le scenografie e gli effetti speciali, ma anche per la carovana di musicisti professionisti che si è portato in giro per l’Italia (e che rivedremo anche durante l’European Tour 2015). Tim Stewart e Davide Tagliapietra alla chitarra, Luca Scarpa al pianoforte, Nicola Peruch alle tastiere, Aaron Spears alla batteria, Reggie Hamilton al basso.  Una super band che accompagna Tiziano in oltre due ore di concerto e che va ad aggiungere qualità a uno spettacolo già ricco di eccellenze e di bellezza.

Ecco serviti i 10 motivi per i quali ri-vedere Tiziano Ferro in concerto. Ce ne sarebbero altri mille da elencare, ma credo che già questi bastino per far venire l’acquolina in bocca. Ci vediamo in tour a fine anno!

Silvia Marchetti

 

 

 

Commenti

commenti

Autore dell'articolo: Silvia Marchetti

Silvia Marchetti
Silvia Marchetti, nata a Mirandola (Modena) nel 1981, è giornalista pubblicista e web designer. Laureata in Scienze Politiche presso l’Università di Bologna, si occupa da anni di Cultura e Spettacoli, pubblicando articoli, recensioni e interviste relative al mondo del teatro, del cinema e, in particolare, della musica. Tra le sue passioni, la buona cucina, i concerti, la moda e Milano, città in cui ha deciso di vivere.

Lascia un commento

 COPIA NEGLI APPUNTI