West Side Story
West Side Story

Due appuntamenti importati al San Carlo di Napoli in queste serate di fine giugno, uno dei quali all’insegna anche della solidarietà: due “spettacoli” diversi, due grandi proposte. Questa sera, un incontro con il pubblico, con inizio alle ore 18 presso il MeMus, Museo e Archivio Storico del Teatro di San Carlo, domani sera, invece, grande festa con la Caritas con un gruppo di senzatetto. L’appuntamento odierno, “L’Odiato Nome”, è l’ultimo de “L’Ora Fatale: opera, balletto e letteratura” e sarà, come già detto, un confronto con gli scrittori Antonella Cilento e Eduardo Savarese che affronteranno con il pubblico un’analisi parallela, alternata con giochi di scrittura, della tragedia di William Shakespeare “Romeo e Giulietta” e del musical “West Side Story”, il capolavoro di Leonard Bernstein in scena per la prima volta al San Carlo da sabato 22 giugno, nel quale la celebre storia del drammaturgo inglese dei due amanti che lottano contro le appartenenze e gli odi familiari, è trasposta nella New York degli anni ’50. Il laboratorio è promosso dal Lirico di Napoli in collaborazione con Lalineascritta e l’associazione “A Ruota Libera”. L’ingresso a questa serata è libero.

Domani, invece, “in una occasione di festa”, il San Carlo, da sempre impegnato nel sociale, ha invitato i senzatetto ad assistere alla prova generale del musical West Side Story. Una grande senso di sensibilità da parte del Teatro, ben evidente anche dalle dichiarazioni dalla sovrintendente Rosanna Purchia che «non ha voluto dimenticare quanti tra i nostri concittadini non possono permettersi di assistere ad un concerto o ad uno spettacolo». I clochard ospiti per un giorno, nel teatro storico della capitale del Sud per vivere insieme un momento di arte, gioia, condivisione e solidarietà. La prova generale di domani avrà inizio alle 20,30. Il biglietto avrà un costo di 15 euro e l’incasso sarà devoluto alla Caritas Diocesana di Napoli. Il capolavoro di Leonard Bernstein, West Side Story,  per la prima volta in scena al San Carlo è in scaletta dal 22 al 28 giugno.

La serata di domani chiude il ciclo di appuntamenti in programma per la “Festa della Musica”, che si apre alle ore 16.00 nel Foyer del Teatro con il Coro di Voci Bianche diretto da Stefania Rinaldi per l’esecuzione di brani della tradizione partenopea e di arie di Verdi e Puccini. A seguire, ci saranno tre Gruppi corali: alle ore 16.30 con il programma Brahms, Walzer e Canti d’Amore, alle ore 17.00 con il repertorio sudamericano di Carlos Gustavino, e alle ore 18.00 con Suoni ed Echi di Napoli. Alle 17.30 il Trio da camera del Teatro di San Carlo eseguirà il Trio Kegelstatt di Wolfgang Amadeus Mozart. La “Festa della Musica” prosegue a Palazzo Reale: al Teatrino di Corte, alle 18.40, il Quintetto di Fiati del Lirico di Napoli proporrà brani operistici da Mozart, Rossini e Bizet, mentre alle 19.10 il Quartetto d’archi del ‘Massimo’ napoletano eseguirà il Quartetto n. 8 di Dmitrij Shostakovich. Alle 19.40, nei Giardini di Palazzo Reale, il Coro diretto da Salvatore Caputo sarà impegnato in brani di Richard Wagner e Giuseppe Verdi.

 

Biglietti per tutti i concerti “Festa della Musica”: 5 euro (2 euro per gli under 30)

Biglietti per la prova generale di West Side Story: 15 euro (posto unico)

Macrolibrarsi.it un circuito per lettori senza limiti

Infoline: 081. 79.72.331 – 412 / biglietteria@teatrosancarlo.it

Commenti

commenti

Lascia un commento

 COPIA NEGLI APPUNTI