Pedofilia online, se ne discute a Gorizia

© pressmaster - Fotolia.com
© pressmaster – Fotolia.com

“Internet e minori: risorse e insidie” è il tema di un convegno che si svolgerà a Gorizia domani, 11 maggio 2013,  dalle 10, nella Sala Della Torre della Fondazione Carigo di Gorizia (via Carducci 2).

L’evento – che è stato organizzato dall’associazione @uxilia “Issa la rete” con la collaborazione della Regione Friuli Venezia Giulia (Direzione centrale istruzione, università, ricerca, famiglia, associazionismo e cooperazione e Servizio volontariato, associazionismo, rapporti con i migranti e politiche giovanili) – si prefigge l’obiettivo della “navigazione consapevole”. Il web infatti assorbe buona parte delle nostre energie e della nostra vita, a qualsiasi età, dall’infanzia in poi. Ma sono rare le opportunità di ‘alfabetizzazione’ e apprendimento consapevole: saper navigare, oggi, non è più un lusso ma il necessario presupposto per conoscere il web, utilizzarlo al meglio e difendersi dalle insidie della rete. Nel 16esimo Rapporto annuale sulla pedofilia in internet, presentato dall’Osservatorio Internazionale di Telefono Arcobaleno, si precisa che sono sempre più piccoli i bambini che cadono nella rete della pedofilia online: il 40 per cento ha meno di 5 anni. Inoltre, la Polizia Postale e Comunicazioni rivela che soltanto nel 2012 sono stati 78 gli arresti effettuati per pedofilia online, con 335 denunce, 30.204 siti monitorati, 412 perquisizioni effettuate e 461 siti web pedopornografici inseriti nella «black list». Quindi, per fronteggiare quella che molti esperti descrivono come una nuova “dipendenza” tra i giovani (internet) si rende necessario prevedere delle misure di ri-educazione nell’approccio a questo strumento, facendone cogliere ai destinatari rischi e potenzialità.  A tal fine  @uxilia “Issa la rete” ha ideato un progetto che è costituito da tre fasi:

  1. Formazione dei volontari che terranno i corsi;
  2. Avviare un’azione divulgativa e di discussione all’interno delle scuole e contemporaneamente una serie di incontri con studenti, docenti, e familiari degli studenti coinvolti, per valutare le conseguenze dell’impatto delle nuove tecnologie nella vita dei ragazzi;
  3. Sarà aperta sul sito dell’associazione (www.auxilia.fvg.it) una sezione ad hoc dove gli studenti, gli insegnanti e i familiari degli studenti, potranno inviare e-mail sui temi affrontati durante gli incontri;
Nella foto Massimiliano Fanni Canelles
Nella foto Massimiliano Fanni Canelles

Al convegno, che introdotto dal presidente dell’associazione @uxilia Massimiliano Fanni Canelles (nella foto a sinistra), parteciperanno tecnici del settore come Francesco Di Lago, ispettore capo e responsabile della sezione Polizia Postale e delle Comunicazioni di Gorizia, Renato Pizzi, ispettore capo, responsabile Servizio Investigativo Polizia Postale e delle Telecomunicazioni di Gorizia, Eustachio Walter Paolicelli, avvocato, presidente World Wide Crime. Interverrà inoltre Fabio Ghioni, esperto in sicurezza e tecnologie non convenzionali, consulente strategico, scrittore, saggista e conferenziere. A spiegare il senso dell’iniziativa è proprio Massimiliano Fanni Canelles che afferma: «La tecnologia ha assunto un ruolo di rilievo nella attività quotidiane di ognuno di noi – spiega – e tuttavia, l’informatizzazione selvaggia delle nostre vite nasconde un lato oscuro davvero inquietante, soprattutto con riferimento ai minori. In nessun altro caso come per reati di pedofilia la prima reazione unanimamente avvertita è la rabbia mista a ribrezzo e chissà cos’altro: i reati che coinvolgono i minori come parti offese offrono una mole enorme di argomentazioni e considerazioni in campo giuridico e criminologico. Perché attendere che questi criminali vengano catturati dalle forze dell’ordine per poi essere processati da un sistema lento e inadeguato? Come prevedere misure, comportamenti e campagne informative che impediscano che altri minori vengano violati? Questi e altri interrogativi saranno sviluppati nel corso del convegno di Gorizia».

Info aggiuntive: www.auxilia.fvg.itwww.socialnews.it

Commenti

commenti

Autore dell'articolo: Redazione

Redazione
Impaginazione, revisione, scrittura e pubblicazione sono a cura della redazione che decide cosa pubblicare e cosa non pubblicare, secondo la linea editoriale tracciata dal direttore! Sede operativa redazione: via Angelo Antonio Minichiello, 83035 Grottaminarda (Avellino) info@culturaeculture.it - Tel. 0825 426543

Lascia un commento

 COPIA NEGLI APPUNTI