Loredana Bertè: ecco il nuovo album “Amici non è ho ma amiche sì”

E` uscito oggi primo aprile il nuovo album di Loredana Bertè “Amici non ne ho… amiche sì”. Il disco è un inno all’amicizia, è un percorso tutto al femminile, è un viaggio che ci porta indietro nel tempo, è un resoconto emozionante della strada percorsa a volte con disperazione, tante con gioia, molte altre con paura e cocenti delusioni a causa di amori sbagliati e un successo che pesa. Diciassette tracce che parlano di vita vera, emozionando l’ascoltatore. L’album si apre con la coinvolgente “E` andata così”, una canzone scritta da Luciano Ligabue e carica di significati. Le parole sono eloquenti. “(…) Non so riparare motori o roba così, qualcuno ti spiega la vita, ti dà soluzioni, intanto io canto canzoni, è tutto qui. Sarà solo un gioco (…) sarà che si gioca da soli e così sia, conosco il silenzio e quanto può fare spavento (…)”. Loredana Bertè rinuncia alla nostalgia e segue il suo “manifesto in un’altra città finché c’è chi ascolterà”, con quel bisogno di allegria. L’artista in questa canzone racconta il suo mondo ed esprime il grande amore per la musica, accettando “quel che accadrà” e chiedendosi: “chissà cosa mi fa cantare i fatti miei?!” per poi ammettere: “è andata che mi hanno lasciato il microfono acceso”. Un testo intenso, disperato, coinvolgente, senza alcuna lacuna, perché la voce di Loredana Bertè è potente, incisiva e nonostante il trascorrere del tempo rimane unica.

Da intimo il ritmo diventa più cadenzato e accanto all’aggressiva Loredana Bertè ci sono le tonalità roche di Emma Marrone in “Non sono una signora”, dalla quale trapela un mix di ribellione e desiderio di rivalsa. La vita è intensa, è carica di sventure, di paure con quella perenne sensazione di non saper volare. La terza traccia del nuovo album “Amici non ne ho… amiche sì” è l’inconfondibile: “In alto mare”, cantata con Fiorella Mannoia, è coinvolgente nel suo ritmo. Seguono “Luna” con Paola Turci e l’insostituibile “Dedicato”, in cui la Bertè è affiancata da Noemi. La canzone è una dedica alle diverse sfumature di un’umanità tutta da scoprire, con le sue molteplici contraddizioni, ma è anche un’occasione per guardarsi dentro e per ritrovare se stessi. L’album continua con tracce storiche, che hanno fatto la storia della musica italiana, da “Il mare d’inverno”, cantata con Fiorella Mannoia, a “E la luna bussò” con Elisa, passando per canzoni come “Sei bellissima” con Alessandra Amoroso; un urlo di disperazione per un amore deludente e accecante.

loredana-berte-nuovo-album

La nona traccia del nuovo album di Loredana Bertè è “La goccia” con Nina Zilli, seguita da “Folle città” con Antonella Lo Coco e da “Quale musica leggera” con Aida Cooper, uno dei pezzi più incisivi di tutto il disco. Loredana Bertè parla del suo rapporto con l’amore di sempre, la musica. “(…) Da bambina il mondo mi sembrava una vetrina, già mi vedevo in passerella, io sfilavo, ero la più bella, che vuoi fare, o la cantante o la ballerina, mia madre mi diceva, frena, frena, con la fantasia (…)”. Non è musica leggera, per la Bertè. E` una “musica che pesa, c’è chi la sente e s’innamora, c’è chi la sente e si avvelena”. Perché, per sfondare, il gioco è questo, prendere o lasciare! Si tratta “di una gara a mosca cieca sull’altra faccia della luna, sul palco sono rose e fiori, dietro le quinte è guerra grande”, senza vinti e vincitori. Questo brano descrive alla perfezione le incongruenze e le debolezze del mondo dello spettacolo. E` una protesta incisiva. Si ritorna al tema dell’Amore in “Mi manchi”, con Patty Pravo. Dal tredicesimo al quindicesimo posto della tracklist si ascoltano canzoni come “Così ti scrivo” con Bianca Atzei, “Buongiorno a te” con Irene Grandi e “Amici non ne ho”, il pezzo che dà il titolo al nuovo album della Bertè, il quale si chiude con “Stiamo come stiamo”, dove riascoltiamo la voce travolgente di Mia Martini, e con “Il mio funerale”, una sorta di concedo sarcastico. In questo brano Loredana Bertè immagina la sua morte e le esequie, con un’unica data, senza replica. “La mia vita snocciolata con vizi e virtù a rete unificate su tutte le Tv”, canta Loredana. Il nuovo album della Bertè “Amici non ne ho… amiche sì” è un tripudio di emozioni ma è anche un manifesto di protesta verso una società che con tutte le sue lacune e le sue menzogne l’ha delusa ma non ha spento l’anticonformismo di una donna che ha raccolto intorno a sé il meglio della musica italiana, tutta al femminile, perché «amici non è ho ma amiche sì», sussurra la cantante. L’album è in vendita su etichetta Warner Music. Puoi ascoltare il nuovo disco di seguito.

Commenti

commenti

Macrolibrarsi.it un circuito per lettori senza limiti

Autore dell'articolo: Maria Ianniciello

Maria Ianniciello
Fondatrice di Cultura & Culture. Giornalista, iscritta all'Ordine dei giornalisti della Campania. Naturopata in formazione presso l'Istituto Riza. Laureata in lettere con il massimo dei voti (vecchio ordinamento) presso la Seconda Università di Roma, lavora a tempo pieno da diversi anni nel giornalismo. Ha lavorato con quotidiani e televisioni dell'Irpinia e del Sannio: Valtelesinanews, Buongiorno Irpinia, Telenostra e Ottopagine. Ha collaborato con Paolo Filippi per il programma "Cordialmente" e con Radio Sì di Bruxelles. Dal dicembre 2010 al dicembre 2011 ha diretto la rivista a vocazione territoriale XD Magazine, che esce nelle province di Avellino e Benevento. A dicembre 2010 è uscito il suo primo romanzo "Conflitti" Tra il 2012 e il 2013 escono i primi due quaderni della serie: Le interviste di Maria Ianniciello. Il direttore di Cultura & Culture intervista Aldo Masullo e il fratello di Salvo D'Acquisto, Alessandro. Da gennaio 2016 è naturopata in formazione presso l'Istituto Riza di Medicina Psicosomatica, presieduto da Raffaele Morelli. Su Cultura & Culture si occupa di benessere e naturopatia con un occhio sempre attento alla cultura. Pratica l'aromaterapia sia in gruppo che individualmente e fa consulti naturopatici.

Lascia un commento

 COPIA NEGLI APPUNTI