La rivolta delle ex, trama e recensione del film

La rivolta delle exVedere Matthew McConaughey ne “La rivolta delle ex” (il film andrà in onda questa sera – 10 novembre – alle 21 su Italia 1) è come fare un tuffo nel passato recente dell’attore americano, premiato con l’Oscar quest’anno per l’interpretazione superlativa in Dallas Buyers Club, nel quale Matthew è un cowboy malato di Aids.

Smagrito e con il volto incavato, l’attore nella pellicola, infatti, ha dato prova di tutto il suo talento, dimostrando di essere predisposto anche per ruoli impegnativi e drammatici, dopo alcune commedie sentimentali, in cui vestiva i panni del latin lover da strapazzo, tutto muscoli e pochi sentimenti, come ne “La rivolta delle ex” (2009), una commedia divertente che vuol farci riflettere sull’importanza dei veri legami affettivi che, dopotutto, sono l’unica cosa certa nella vita.

In questo film McConaughey è Connor, un fotografo scapolo che va a letto con tutte le donne che incontra o quasi. Qualcosa però nell’esistenza vuota del protagonista sta per accadere. Il fratello lo invita al matrimonio e proprio durante i preparativi delle nozze incontra Jenny, il suo primo amore. Connor, però, fa di tutto per farsi odiare dagli invitati, dal fratello, dalla futura cognata e soprattutto dalla sua vecchia fiamma perché per lui il “matrimonio è un’istituzione oppressiva, odiosa e corrotta”, mentre l’amore è “il magro cibo consolatorio per gli inetti e gli ignoranti”. E, senza alcun riguardo per gli sposi, non esita a dirlo a tutti. Ma alla vigilia del matrimonio il fantasma dello zio (Michael Douglas) – che l’ha iniziato alla “carriera” di seduttore – e tre spiriti di donne gli fanno visita.

E un po’ come nel “Canto di Natale” di Charles Dickens, i fantasmi si prefiggono l’obiettivo di far rinsavire il protagonista. Ci riusciranno? Non vi resta che scoprirlo sintonizzandovi su Italia 1, dove trascorrerete qualche ora con Matthew McConaughey, in questi giorni protagonista nel film fantascientifico “Interstellar”, uscito nelle sale il 6 novembre.

Trailer: http://youtu.be/ldLV_0U7z2Y

Commenti

commenti

Macrolibrarsi.it un circuito per lettori senza limiti

Autore dell'articolo: Maria Ianniciello

Maria Ianniciello
Mi chiamo Maria Ianniciello (o meglio Maria Carmela Ianniciello). Carmela spesso lo perdo per strada. Ho una laurea in Lettere e sono giornalista dal 2007 (sono iscritta nell'elenco dei pubblicisti). Dopo una lunga gavetta giornalistica in televisioni e giornali irpini sia online che affline, curo dal 2008 il portale www.culturaeculture.it, da me fondato. In Cultura & Culture dal 2012 al 2018 ho coordinato redattori da ogni angolo d'Italia e mi sono occupata di cinema, libri, lifesyle, attulità e benessere. E` stata una grande esprienza umana e professionale. Poi una piccola pausa e la ripresa delle pubblicazioni il 19 agosto 2019. A gennaio 2016 mi sono iscritta alla Scuola di Naturopatia dell'Istituto Riza di Medicina Psicosomatica diplomandomi nel dicembre 2018. Da aprile a giugno ho frequentato il Master in Psicosomatica sempre presso l'Istituto Riza. Nel frattempo ho avuto un bambino di nome Emanuele. Sono sposata con Carmine e amo la mia famiglia per la quale farei follie. Come farei follie per questo lavoro (il giornalismo intendo) che adoro. La Scuola di Naturopatia mi ha permesso di ritrovare me stessa, i miei tempi, la mia vita. Mi ha fatto scoprire il dono della maternità e della femminilità. Oggi sono una persona più completa e più equilibrata. Ma sempre in costante evoluzione. Oggi mi dedico come giornalista ai libri e al cinema in Cultura & Culture e sul mio canale YouTube Marica Movie and Books.

Lascia un commento

 COPIA NEGLI APPUNTI