Gli 80 anni di Brigitte Bardot, a Milano si proiettano i suoi film

 

vita privata

 

Brigitte Bardot compie ottant’anni il 28 settembre. Il Museo Interattivo del Cinema di Milano e la Fondazione Cineteca Italiana le rendono omaggio con la proiezione di alcuni film che l’hanno resa celebre. Come per esempio la pellicola di Roger Vadim “Piace a troppi“, che uscì nel 1956 ma che in Italia fu censurata per due anni. Il film fece conoscere al grande pubblico le forme prosperose e il viso perfetto di Brigitte Bardot, la star che si ritirò nel 1972 dalle scene; un ritiro anticipato che fece accrescere il  mito dell’attrice e modella francese, ritenuta ancora oggi  un’icona di bellezza.

 

il disprezzo

Macrolibrarsi.it un circuito per lettori senza limiti

Al Mic si comincerà proprio da “Piace a troppi – E dio creò la donna”, che sarà proiettato alle 15 del 5 settembre; mentre alle 17 dello stesso giorno toccherà a “Il disprezzo” di Jean-Luc Godard del 1963, in replica anche il 10 settembre. Domenica 7 rispettivamente alle 15 e alle 17 sarà la volta de “Il maschio e la femmina” di Jean-Luc Godard del 1966 (in replica il 12 settembre) e a “La verità” di Henri-Georges Clouzot del 1960 (in replica il 12 settembre alle 17). L’8 settembre alle 15 si potrà vedere “Vita privata” di Louis Malle del 1961. Mentre il 10 settembre sarà il turno de “La ragazza del peccato” di Claude Autant-Lara del 1958, che sarà riproposto il 10 settembre alle 17.

Trame e Date dei Film 

Per info: info@cinetecamilano.it

Commenti

commenti

Autore dell'articolo: Carla Cesinali

Carla Cesinali
Carla Cesinali su Cultura & Culture si occupa di politica, di spettacoli, di arte.

Lascia un commento

 COPIA NEGLI APPUNTI