Festa della mamma, un fiore per proteggerci dal cancro

AzaleaL’11 maggio 2014 è la Festa della Mamma, e se avete dubbi su cosa regalare alle vostre splendide mamme potete recarvi in una delle piazze scelte dall’Airc (Associazione Italiana per la Ricerca sul Cancro). Qui troverete le Azalee, una pianta il cui fiore colorato inneggia alla vita. E infatti da anni l’Airc l’ha scelta come simbolo per la ricerca sul cancro. “Azalea della ricerca”: questo il titolo della trentennale iniziativa che coincide sempre con la Festa della Mamma, un’occasione ideale per parlare di questa malattia che può essere curata. Potete ricevere l’azalea con un contributo minimo di 15 euro. Il cancro si può prevenire? Sì. In che modo? Attraverso la prevenzione che consiste in uno stile di vita equilibrato e sano. La Medicina ha fatto enormi progressi dai primi anni Ottanta, periodo in cui furono scoperti gli oncogeni che possono modificarsi quando subiscono attacchi esterni. Una dieta equilibrata e l’attività fisica, magari a contatto con la Natura, aiutano il nostro organismo a rimanere sano. Nell’alimentazione non devono mancare quotidianamente frutta e verdure; l’uso del sale va limitato e bisogna ridurre i cibi calorici e le bibite zuccherate. Infatti, secondo i ricercatori, tre tumori su dieci sono provocati da cattive abitudini alimentari. Anche abbassare la soglia dello stress è di vitale importanza. Lo yoga e altre tecniche di meditazione ci consentono di abbassare il livello dello stress che potrebbe compromettere il normale funzionamento del sistema immunitario, il nostro principale alleato per la prevenzione. Quindi, investiamo sul nostro presente e sul nostro futuro aiutando l’Airc in questa importante impresa: sovvenzionare la ricerca per rimanere in buona salute.

Commenti

commenti

Autore dell'articolo: Carla Cesinali

Carla Cesinali
Carla Cesinali su Cultura & Culture si occupa di politica, di spettacoli, di arte.

Lascia un commento

 COPIA NEGLI APPUNTI