“Felicità” per Al Bano e Romina a Sanremo

E’ forse l’appuntamento più atteso di tutto il festival di Sanremo. Al Bano e Romina si esibiranno questa sera sul palco dell’Ariston. Canteranno un medley dei loro più grandi successi e, statene certi, l’audience di Rai Uno si impennerà come mai in queste ultime edizioni della kermesse ligure. La carrellata musicale comprenderà anche “Felicità”, canzone simbolo della ex coppia, brano conosciuto e amato in tutto il mondo come la splendida “Nel blu dipinto di blu” (“Volare”) di Domenico Modugno.

Ieri prove a porte chiuse per Al Bano e Romina. Bocche cucite anche oggi sul contenuto e la durata del loro intervento sanremese. Difficile poi vederli insieme in giro per la città dei fiori o magari a cena, a scambiarsi sguardi e parole. Parola d’ordine: riservatezza. “Tra noi è scoppiata la pace”, ha dichiarato frettolosamente Albano Carrisi qualche giorno fa ai giornalisti. Una splendida notizia, parole che ci rassicurano e ci emozionano, e che dimostrano che la riappacificazione è sincera e solida.

Reunion che ha avuto la vetrina perfetta in Russia. Al Bano e Romina, cantando anche la loro Felicità, ci hanno stupito qualche mese fa con una tournée che ha mandato in delirio migliaia di persone. L’abbraccio artistico, l’incontro delle due anime dunque c’è stata, c’è e ci sarà anche in occasione di eventi futuri (Russia bis già confermato) ma il ritorno della coppia in Italia, proprio all’Ariston, teatro che li ha consacrati al successo, profuma di sorpresa e anche di nostalgia (canaglia).

Al Bano e Romina sono considerati veri e propri ambasciatori del made in Italy. Basta pensare che all’estero “molti hanno imparato la lingua italiana grazie alle loro canzoni” come ha affermato Carlo Conti oggi in conferenza stampa. I due artisti hanno scritto pagine meravigliose della storia della musica di casa nostra e fatto conoscere in Europa, in America e in Asia le nostre tradizioni e la nostra storia. Sono molto più di semplici cantanti. Sono colonne portanti della cultura tricolore. Per decenni l’ugola d’oro di Cellino San Marco e la bella americana sono stati protagonisti assoluti del panorama musicale internazionale, e lo sono ancora oggi, anche se in modo diverso. Superate le tempeste personali, dalla scomparsa della figlia maggiore al divorzio burrascoso, i due artisti hanno ritrovato una sorta di serenità e di rispetto reciproco.

Un equilibrio che ha permesso loro, col passare del tempo, di cantare ancora insieme senza rancore e senza rimorsi. Più forti delle malelingue, dell’orgoglio, della tristezza. E’ la forza della musica che li attira come una calamita, sono i ricordi di periodi felici, alimentati dall’amore e dalla passione espressi con il canto, a fungere da collante. Nessuno può negare che l’operazione di reunion nutra anche scopi economici, che vanno oltre l’aspetto meramente artistico. Eppure sapere di poterli ascoltare questa sera, durante la prima serata del festival, fa tremare i cuori e ci permette di tornare, per qualche minuto, agli anni Settanta e Ottanta. Un tuffo nel passato, un bagno di felicità, tra semplicità e spensieratezza.

Leggerezza. Sorrisi. Tenerezza. Conditi di eleganza e di educazione. Low profile. Al Bano e Romina non potevano capitare in un momento migliore, non solo per la musica italiana ma anche per la situazione generale del nostro Paese, nel quale i toni aggressivi e la cafonaggine regnano sovrani. Carrisi e la Power arrivano come boccata di ossigeno e di speranza, a riempire di gioia e di musica le case degli italiani, incollati in milioni davanti al televisore, in cerca di qualche ora di svago e di sollievo. La loro performance di stasera sarà un evento nell’evento che farà passare in secondo piano la gara del festival e tutto il circo di ospiti e di comparsate previsto da qui a sabato.

Macrolibrarsi.it un circuito per lettori senza limiti

Quando Al Bano e Romina intoneranno “Felicità” a Sanremo, per loro non esisterà altro che quel fermo immagine, quello scatto di serenità frutto di un lungo e intenso lavoro di trasformazione interiore. Una fotografia che immortalerà la magia di un istante, un incrocio di sentimenti contrastanti e di parole dette e taciute. Questa sera, saranno semplicemente e ostinatamente Al Bano e Romina, come ieri, come oggi. Sempre insieme, in nome della musica.

Silvia Marchetti

Commenti

commenti

Autore dell'articolo: Silvia Marchetti

Silvia Marchetti
Silvia Marchetti, nata a Mirandola (Modena) nel 1981, è giornalista pubblicista e web designer. Laureata in Scienze Politiche presso l’Università di Bologna, si occupa da anni di Cultura e Spettacoli, pubblicando articoli, recensioni e interviste relative al mondo del teatro, del cinema e, in particolare, della musica. Tra le sue passioni, la buona cucina, i concerti, la moda e Milano, città in cui ha deciso di vivere.

Lascia un commento

 COPIA NEGLI APPUNTI