Eros Ramazzotti, il singolo Alla fine del mondo e il video

Voto: (3,5 / 5)

eros ramazzotti_canzone Eros Ramazzotti ci porta “Alla fine del mondo” con il nuovo singolo tratto dall’album “Perfetto”, il tredicesimo in carriera, e che vedrà la luce il prossimo 12 maggio. Il cantautore romano torna con un progetto artistico che spiazza e convince, almeno ascoltando questo primo assaggio folk-modern country. “Alla fine del mondo” è  un singolo completamente diverso da ciò che solitamente ci ha proposto Eros, re indiscusso del pop internazionale. Fresca, veloce, ritmata, appassionata. La canzone, che ha già conquistato tutte le radio e le classifiche del mondo (è uscita in ben sessanta Paesi), piace perché entra subito in testa, grazie al ritornello allegro ed energico, e ci permette di scoprire un Ramazzotti nuovo, decisamente in gran forma e più grintoso rispetto al passato. Per amore si va lontano, si superano praterie sconfinate e cime tempestose, si combatte a denti stretti pur di raggiungere la propria amata. L’amore dona forza e speranza, fa sognare a occhi aperti e immaginare luoghi sperduti, nei quali perdersi felici dopo aver sconfitto i giganti della paura. E’ questo il senso del nuovo singolo di Eros Ramazzotti Alla fine del mondo, il cui testo è stato scritto insieme a Francesco Bianconi dei Baustelle e dal cantautore Kaballà (le musiche, invece, sono di Eros e Claudio Guidetti, suo collaboratore dal 1995). Un esperimento stilistico e musicale ben riuscito. Una cascata di sonorità “western” (rese da un uso efficace e abbondante di strumenti acustici) che ci catapulta immediatamente sul set di un film, tra deserti infiniti, sole cocente, villaggi fantasma, pistole, cappelli e cavalli al galoppo. UNV 2015-03-06 EROS RAMAZZOTTIE all’orizzonte compare lei, la fanciulla amata, pronta ad essere salvata dall’uomo che la desidera, da quell’eroe che pur di averla con sé, sposterebbe le montagne con un solo dito. Per amore si vola liberi come “le pietre rotolanti” descritte da Bob Dylan, per amore si muovono cielo, sole e stelle, come sosteneva Dante Alighieri ne La Divina Commedia. “Porto nel cuore la mia libertà, a ogni costo la difenderò…Amore lo sai che verrò e che me ne andrò via da qui. E se mi perderò io lo farò per te…Il tuo amore mi salverà”, canta Eros nel nuovo brano. “Alla fine del mondo”, disponibile anche in versione spagnola, è accompagnato da un video girato tra Spagna (precisamente nel deserto dell’Almeria) e Italia (la periferia di Milano). La clip racconta le fantasie di un bambino che, dalla sua cameretta ai banchi di scuola, immagina di diventare uno sceriffo coraggioso, protagonista di un film western avvincente. Tra nemici da sconfiggere, malviventi da arrestare, pericoli e ostacoli da affrontare, il piccolo, grande eroe può finalmente raggiungere la splendida fanciulla dei suoi sogni. “Senza avere nessuna abitudine. eros-ramazzotti-videoSenza avere nessuna pietà. Come pietra lo sai sto rotolando. Nessuno mi fermerà…E anche se solo deserto vedrò, fino a te io camminerò”. Con queste parole, semplici ma di forte impatto emotivo, Eros Ramazzotti ci prende per mano e ci porta con sé, alla scoperta dell’avventura e dell’impossibile. “Alla fine del mondo” è la colonna sonora di un viaggio fortemente desiderato, di un’idea che si concretizza, di un sospiro che diventa un uragano di passione e di gioia incontenibili. Eros nei panni di un folk singer consumato ci emoziona e ci diverte. E non si può restare fermi mentre si ascolta il suo nuovo singolo. Impossibile non ballare, battere le mani e i piedi. “Alla fine del mondo” è travolgente, mette di buon umore e riempie il cuore di ottimismo. “Credere sempre in se stessi e nelle proprie capacità, seguire i propri sogni e non perdere mai di vista l’obiettivo: l’amore vero e incondizionato per qualcuno o qualcosa che ci ha rubato l’anima per sempre. Un bel messaggio che, in questi tempi sporcati di pessimismo e di malessere, inietta una doppia dose di fiducia e di speranza.

Il video del singolo di Eros Ramazzotti Alla fine del mondo

 

 

Silvia Marchetti

Macrolibrarsi.it un circuito per lettori senza limiti

Commenti

commenti

Autore dell'articolo: Silvia Marchetti

Silvia Marchetti
Silvia Marchetti, nata a Mirandola (Modena) nel 1981, è giornalista pubblicista e web designer. Laureata in Scienze Politiche presso l’Università di Bologna, si occupa da anni di Cultura e Spettacoli, pubblicando articoli, recensioni e interviste relative al mondo del teatro, del cinema e, in particolare, della musica. Tra le sue passioni, la buona cucina, i concerti, la moda e Milano, città in cui ha deciso di vivere.

Lascia un commento

 COPIA NEGLI APPUNTI