Equitazione, Pietro D’Inzeo compie 90 anni

Piero_d'inzeo_su_the_rock 2Piero D’Inzeo, icona dell’equitazione italiana, compie 90 anni e la Farnesina, Società Ippica Romana, il più prestigioso Circolo sportivo di equitazione di Roma, gli rende omaggio con una festa in suo onore.

Per festeggiare il suo novantesimo compleanno, alla presenza delle più alte personalità del mondo dello sport – fra i quali il neo eletto presidente del CONI, Giovanni Malagò, il presidente della FISE (Federazione Italiana Sport Equestri), Donatella Dallari, e il presidente della FISE Lazio, Giuseppe Brunetti – si esibirà in un Carosello l’ottavo Reggimento dei Lancieri di Montebello. A fare gli “onori di casa”, il presidente del Circolo, Salvatore Agnes, che per l’occasione consegnerà una targa al generale Piero D’Inzeo, per anni protagonista indiscusso delle classifiche nazionali ed internazionali. Una carriera del tutto straordinaria per qualità e quantità di successi: debutta nel 1946 al Concorso Ippico Internazionale Piazza di Siena, che vincerà per sette volte nella sua carriera; partecipa ad otto Olimpiadi consecutive e conquista sei medaglie; vanta tre trionfi nella prestigiosa King George Gold Cup di Londra. Raggiunge l’apice della carriera sportiva nei Giochi Olimpici di Roma del 1960, dove conquista la medaglia d’argento nel Gran Premio di salto ostacoli, mentre il fratello minore Raimondo si aggiudica l’oro. È stato un punto di riferimento per l’equitazione italiana e internazionale insieme al fratello Raimondo, influenzando la tecnica di tutti i grandi cavalieri contemporanei.

Commenti

commenti

Autore dell'articolo: Redazione

Redazione
Impaginazione, revisione, scrittura e pubblicazione sono a cura della redazione che decide cosa pubblicare e cosa non pubblicare, secondo la linea editoriale tracciata dal direttore! Sede operativa redazione: via Angelo Antonio Minichiello, 83035 Grottaminarda (Avellino) info@culturaeculture.it - Tel. 0825 426543

Lascia un commento

 COPIA NEGLI APPUNTI