Elezioni amministrative: il centrosinistra riparte

© Sabino Parente - Fotolia.com
© Sabino Parente – Fotolia.com

Centrosinistra in vantaggio in 16 comuni capoluogo, vittoria al primo turno sempre del centrosinistra in città come Vicenza, Sondrio e Pisa, ballottaggi in programma soprattutto tra Pd e Pdl, mentre per il Movimento Cinque Stelle i risultati sono stati molto al di sotto delle aspettative. Questi sicuramente i dati più interessanti emersi dalle elezioni amministrative che si sono tenute in questi giorni in numerosi comuni italiani, numeri ai quali non possiamo non aggiungere il calo dell’affluenza, che per questa tornata si attesta intorno al 62% degli elettori.

I risultati – Ma vediamo subito quali sono stati i risultati di queste elezioni. Partiamo, quindi, dalla capitale, dove al ballottaggio dei prossimi 9 e 10 giugno andranno il candidato Pd Ignazio Marino (che a questo primo turno ha ottenuto il 42,8% dei voti) e il sindaco uscente del Pdl Gianni Alemanno (che non è riuscito a superare il 30,2 %). Uno scontro, quello tra gli esponenti dei due maggiori partiti attualmente al governo, che si riproporrà in numerose altre città italiane, a partire da Viterbo, dove si confronteranno il sindaco uscente Giulio Marini (Pdl) e il candidato Pd Leonardo Michelini. Nelle città del nord fari puntati su Brescia, dove meno di un punto percentuale separa il candidato Pd Emilio Del Bono dall’avversario Adriano Paroli, su Treviso, dove Giovanni Manildo (Pd) distanzia con 45,1% il candidato Lega Giancarlo Gentilini (33%), e su Lodi, dove Simone Uggetti del Pd si scontrerà con la leghista Giuliana Cominetti (33%). Da sottolineare, poi, il buon risultato conseguito dal Pd a Siena, dove nonostante lo scandalo del Monte dei Paschi, Bruno Valentini si attesta intorno al 41 %, passando al ballottaggio contro Eugenio Neri (solo il 22,7 % di voti). A Imperia, invece, tracollo dei Cinque Stelle, tanto che al secondo turno andranno Carlo Capacci del Pd ed Erminio Annoni, Pdl. Altri ballottaggi in programma, poi, a Barletta (tra Pasquale Cascella, candidato con il Pd, e il candidato centrodestra Giovanni Alfarano), ad Avellino (tre Paolo Foti del Pd e il centrista Costantino Preziosi) e ad Ancona ( tra Valeria Mancinelli del Pd e Italo D’Angelo del Pdl).

Le vittorie del centrosinistra – Da evidenziare, infine, le vittorie già sicure del centrosinistra, che nonostante le vicende degli ultimi mesi sembra aver trovato, almeno a livello locale, una strada da intraprendere. Sono già sindaci, infatti, i candidati del centrosinistra di Vicenza (Achille Variati, con il 53,6% di voti), Imola (Daniele Manca con il 53,59%), Pisa (Marco Filippeschi con quasi il 53 % dei voti), Massa (Alessandro Volpi con il 54,03%), Sondrio (dove viene riconfermato il sindaco Alcide Molteni, con il 53,5%) e Isernia ( Luigi Brasiello con il 50,5%).

 

Commenti

commenti

Autore dell'articolo: Redazione

Redazione
Impaginazione, revisione, scrittura e pubblicazione sono a cura della redazione che decide cosa pubblicare e cosa non pubblicare, secondo la linea editoriale tracciata dal direttore! Sede operativa redazione: via Angelo Antonio Minichiello, 83035 Grottaminarda (Avellino) info@culturaeculture.it - Tel. 0825 426543

Lascia un commento

 COPIA NEGLI APPUNTI