Deborah Iurato: “Piccole cose”, un brano ricco di energia e ottimismo

Deborah_Iurato_Piccole_coseSono le piccole cose a cambiarci la vita. A gridarlo, o meglio, a cantarlo è Deborah Iurato nel suo nuovo singolo. “Piccole cose”, già in rotazione radiofonica, è il secondo pezzo estratto dall’ep d’esordio (certificato Oro) e prodotto da Mario Lavezzi. Dolce, solare, determinata come poche. La giovane cantante siciliana ha mostrato, durante il percorso trionfale nella scuola di Amici di Maria De Filippi, di avere un talento straordinario ma di poter ancora crescere e migliorare. Voce potente e intonazione pressoché perfetta, Deborah prova a stupirci ancora una volta con una canzone che scava nel profondo del suo essere donna e artista, tra ansie e dubbi che riempiono le sue giornate. “Piccole cose” parla di come un gesto, un segno, un incontro possono guarire anche le ferite più dolore. “E anche nei giorni più scuri e nei momenti peggiori, avrai una stella cometa a illuminare la strada“, canta la Iurato, per poi lasciarsi andare ad un sorriso che le illumina completamente il viso. La 21enne di Ragusa sa quanto sia faticoso affrontare sfide forse più grandi di lei. Ma a denti stretti e con la consapevolezza di avere accanto le persone giuste, amici veri e sinceri, sente di essere pronta a combattere per non perdere mai la fiducia in se stessa e per raggiungere i propri obiettivi. A volte un abbraccio o una parola affettuosa possono cambiare il corso delle cose e dare quell’iniezione di ottimismo e di grinta capace di stimolarti e di renderti più forte e sicuro.

La vita è la tua scommessa. Ma mai diventerà persa“. Quando Deborah pronuncia queste frasi, si nota una luce diversa nei suoi occhi. L’intro di chitarra di “Piccole cose” sembra voler annunciare l’arrivo di una tempesta di emozioni. E, difatti, la voce squillante della Iurato comincia a prendere il volo e a salire in alto, come a voler spazzare via le nuvole e a liberare il cielo della suaDeborah_Iurato_album anima. E non importa se durante il volo arriveranno altre tempeste, se ti bagnerai con la pioggia della sofferenza o se cadrai a terra colpito dal masso di una delusione. Ci sarà sempre un motivo per il quale alzarti, per scrollarti di dosso la polvere dell’insicurezza e per provare a vincere la tua battaglia personale con la vita. Il sorriso non deve mancare mai. Anche quando tutto sembra andare a rotoli. Anche quando l’ansia ti assale e vorresti soltanto piangere e gettare la spugna. “Piccole cose” lancia questo messaggio, forte e chiaro. Il testo del brano è semplice nella costruzione delle sue frasi ma efficace e di facile comprensione. Chitarra e batteria sottolineano l’intensità e la bellezza dell’interpretazione di Deborah, decisamente più a suo agio in questo pezzo dal sapore rockeggiante rispetto alla ballad “Anche se fuori è inverno”.

Deborah-Iurato-liveCon “Piccole cose” la Iurato conferma di essere pronta ad affrontare grandi palcoscenici (la timidezza ormai è solo un lontano ricordo) e a fare il grande salto, magari duettando con qualche Big della musica italiana (un gustoso assaggio lo abbiamo avuto durante l’ultima edizione di Amici). La scelta del singolo è azzeccata e potrà sicuramente portare vantaggi anche per quanto riguarda le vendite del disco, da settimane in top 10 ma in risalita di qualche posizione.

Silvia Marchetti

Commenti

commenti

Autore dell'articolo: Silvia Marchetti

Silvia Marchetti
Silvia Marchetti, nata a Mirandola (Modena) nel 1981, è giornalista pubblicista e web designer. Laureata in Scienze Politiche presso l’Università di Bologna, si occupa da anni di Cultura e Spettacoli, pubblicando articoli, recensioni e interviste relative al mondo del teatro, del cinema e, in particolare, della musica. Tra le sue passioni, la buona cucina, i concerti, la moda e Milano, città in cui ha deciso di vivere.

Lascia un commento

 COPIA NEGLI APPUNTI