Danza, “Re: Zeitung” ad Avellino – la recensione

Corpi che si muovono al ritmo di musica. Corpi che esprimono un concetto, seguendo forse ciò che lo spirito suggerisce per cercare attraverso la fisicità, quindi la materia, il proprio posto nello spazio, apparentemente asettico, sterile, senza una scenografia, eppure così vero. Così autentico. La magia, affermò una volta Carla Fracci, si crea solo quando il pubblico si accorge che l’artista è autentico. Ed è quello che è accaduto ieri sera, 2 novembre, sul palco del Teatro Carlo Gesualdo di Avellino, dove sei danzatori del P.A.R.T.S. di Bruxelles hanno ballato sulle note di note di Bach, Webern e Schönberg, emozionando la platea con lo spettacolo, in prima nazionale, “Re: Zeitung”, coreografato da Anne Teresa De Keersmaeker. I danzatori, tutti maschi, hanno creato un’atmosfera magica, estatica, surreale.

Re- Zeitung

I ballerini sul palco, cercando il loro posto nello spazio e nel tempo, hanno espresso una verità individuale e collettiva, spinti all’inizio da un silenzio assordante che li manipolava quasi come marionette. Poi pian piano ogni danzatore ha trovato la sua musica con delicatezza ed un pizzico d’ingenuità, come bambini che cercano la loro storia i ballerini si sono messi in cammino per la meta finale, quando le note si sono fatte più alte e cadenzate. I corpi si sono ritrovati. Ogni categoria è decaduta e lo spirito ha preso forma attraverso la parola, intesa questa volta come danza.

Lo spettacolo di ieri sera, che rientra nel cartellone di danza contemporanea “GesualdoDanza 2014”, è stato introdotto da Adriana Borriello, direttore artistico della rassegna, che ha ringraziato la platea, numerosa, per la presenza ed ha raccontato la storia di “Re: Zeitung”, nato nel 2008. Le aspettative non sono state disattese, data la standing ovation finale per una performance innovativa e di alto spessore culturale che ha annoverato ancora una volta il Carlo Gesualdo di Avellino tra i migliori teatri italiani.

Ed ecco il cartellone GesualdoDanza 2014

Maria Ianniciello

Macrolibrarsi.it un circuito per lettori senza limiti

Si ringrazia l’Ufficio Stampa del Teatro Carlo Gesualdo, nella persona di Gerardo De Fabrizio per la gentile collaborazione

Commenti

commenti

Autore dell'articolo: Maria Ianniciello

Maria Ianniciello
Fondatrice di Cultura & Culture. Giornalista, iscritta all'Ordine dei giornalisti della Campania. Naturopata in formazione presso l'Istituto Riza. Laureata in lettere con il massimo dei voti (vecchio ordinamento) presso la Seconda Università di Roma, lavora a tempo pieno da diversi anni nel giornalismo. Ha lavorato con quotidiani e televisioni dell'Irpinia e del Sannio: Valtelesinanews, Buongiorno Irpinia, Telenostra e Ottopagine. Ha collaborato con Paolo Filippi per il programma "Cordialmente" e con Radio Sì di Bruxelles. Dal dicembre 2010 al dicembre 2011 ha diretto la rivista a vocazione territoriale XD Magazine, che esce nelle province di Avellino e Benevento. A dicembre 2010 è uscito il suo primo romanzo "Conflitti" Tra il 2012 e il 2013 escono i primi due quaderni della serie: Le interviste di Maria Ianniciello. Il direttore di Cultura & Culture intervista Aldo Masullo e il fratello di Salvo D'Acquisto, Alessandro. Da gennaio 2016 è naturopata in formazione presso l'Istituto Riza di Medicina Psicosomatica, presieduto da Raffaele Morelli. Su Cultura & Culture si occupa di benessere e naturopatia con un occhio sempre attento alla cultura. Pratica l'aromaterapia sia in gruppo che individualmente e fa consulti naturopatici.

Lascia un commento

 COPIA NEGLI APPUNTI