COWORKING, SPAZI DI LAVORO CONDIVISI

© Andres Rodriguez Fotolia.com

Coworking a Milano. Lunedì 25 giugno l’assessore alle Politiche per il Lavoro, Sviluppo economico, Università e ricerca Cristina Tajani organizza una giornata dedicata al Coworking presso l’Urban Center (Galleria Vittorio Emanuele 12). Coworking vuol dire lavorare insieme ed è una forma di condivisione dello spazio di lavoro che facilita l’aggregazione di professionisti provenienti da settori diversi, consentendo loro di ridurre i  costi di gestione individuali e, al tempo stesso, di scambiare know-how e competenze pur mantenendo un’attività indipendente. Su questa modalità nuova di condivisione degli spazi, e di conseguenza dei progetti lavorativi, il Comune intende promuovere altri incontri, momenti di ascolto e confronto per dibattere con tutte le realtà che si occupano di coworking a Milano.

«Secondo una ricerca promossa da Deskmag – piattaforma di informazione digitale dedicata al mondo del coworking –  su scala globale il numero degli spazi di lavoro condivisi raddoppia ogni anno, passando dalle poche decine del 2006 a oltre duemila nell’anno corrente. Una tendenza generata dalla necessità di soddisfare le esigenze di un numero crescente di lavoratori indipendenti o atipici, delle piccole imprese in fase di start-up e, non in ultimo, dalla crisi economica. Per la prima volta – ha dichiarato l’assessore alle Politiche per il  Lavoro Cristina Tajani – il Comune di Milano incontra i coworker che  operano sul territorio per confrontarsi con loro sulle modalità attraverso  cui l’ente pubblico può sostenere e incentivare la condivisione di spazi  di lavoro. Non si tratta solo di condividere spazi fisici, ma di favorire  il network tra professionisti premiante rispetto all’offerta di prodotti e  servizi, spesso innovativi, che questi giovani offrono sul mercato. Una piccola rivoluzione culturale insomma, destinata a modificare le  architetture organizzative, le modalità di sviluppo dell’imprenditoria, la fruizione delle tecnologie e persino la geografia del lavoro: la mobilità,  il tessuto urbano e quello rurale». Il workshop si terrà presso Urban Center, in Galleria Vittorio Emanuele, dalle 9 alle 18 e si articolerà in due fasi: interventi di presentazione di progetti in atto durante la mattinata, mentre il pomeriggio verrà dedicato al dibattito e alla elaborazione di proposte. Ai lavori parteciperanno rappresentanti di significative esperienze europee di coworking.

L’incontro sul coworking precede di poche ore “Fondata sul lavoro, confronti a Milano” un fitto programma con l’alto Patronato del Presidente della Repubblica che dal 26 al 29 giugno  pone l’attenzione sul lavoro. A confrontarsi e discutere sull’argomento saranno circa 100 relatori, rappresentanti del Governo, delle istituzioni, della magistratura e del mondo imprenditoriale, tra i quali Luigi Angeletti, Segretario generale UIL, Raffaele Bonanni, Segretario generale CISL, Susanna Camusso, Segretario generale della CGIL, Giovanni Castellucci, A.D. Autostrade per l’Italia, Elsa Fornero, Ministro del Lavoro e delle Politiche sociali, Raffaele Guariniello, Magistrato, Piero Martello, Presidente del Tribunale del Lavoro di Milano, Massimo Mascini, Direttore di Diario del Lavoro, Alberto Meomartini, Presidente di Assolombarda, Giuliano Pisapia, Sindaco di Milano, Livia Pomodoro, Presidente del Tribunale di Milano, Carlo Sangalli, Presidente di Confcommercio, Giorgio Squinzi, Presidente di Confindustria, Cristina Tajani, assessore alle Politiche sul lavoro e Sviluppo del Comune di Milano.

Commenti

commenti

Autore dell'articolo: Redazione

Redazione
Impaginazione, revisione, scrittura e pubblicazione sono a cura della redazione che decide cosa pubblicare e cosa non pubblicare, secondo la linea editoriale tracciata dal direttore! Sede operativa redazione: via Angelo Antonio Minichiello, 83035 Grottaminarda (Avellino) info@culturaeculture.it - Tel. 0825 426543

Lascia un commento

 COPIA NEGLI APPUNTI