COSMETICI: COMPONENTI NOCIVI? ECCO COME RICONOSCERLI

© picsfive - Fotolia.com

Informare equivale a formare! L’obiettivo primario che si deve porre chi lavora nel campo dell’informazione è quello di dare dei servizi a chi legge o a chi guarda in ogni ambito del sapere, dalla cultura alla moda, dai viaggi all’attualità, senza dimenticare naturalmente la salute. E qui casca l’asino. Come si dà un servizio? Cercando di calarsi nei panni di chi legge o di chi guarda, pensando non ai propri bisogni bensì a quelli della collettività! Entriamo per esempio nel mondo della cosmetica, di cui – preciso – la sottoscritta conosce pochissimo. Ogni giorno acquistiamo dei prodotti di poca qualità che contengono degli ingredienti dannosi per la nostra salute. Dietro la scatola di ogni prodotto c’è la sigla INCI, che è l’acronimo di International Nomenclature of Cosmetic Ingredients. Chi di noi si ferma a leggere quali sono i componenti dei prodotti che ci “spalmiamo” sul viso o sul corpo? Pochi, pochissimi. Io fino a qualche giorno fa non lo avevo mai fatto! A questo punto sorge spontanea la domanda: ma come si fa a sapere se un componente è nocivo o meno? Un quesito da un milione di dollari, vero? Eppure grazie al web, e a chi sa fare una corretta informazione, il milione si riduce a pochi centesimi di euro fino a raggiungere lo zero. E questo grazie a chi come Clio Make- up, che attraverso i suoi tutorial sul web dà delle dritte anche sulla cosmetica, fa una corretta informazione. Clio ha anche scritto un libro ottenendo come era prevedibile tanto successo. Come a dire: se dai dei servizi veri sarai premiato. Non voglio comunque portarla troppo per le lunghe e quindi vengo al dunque. In un paragrafo del suo delizioso manuale, edito da Rizzoli, Clio Zammatteo segnala il sito www.biodizionario.it. Su questo portale basta cliccare il nome del componente per scoprire se è adatto a noi o meno. A voi dunque la scelta, la vostra salute è a portata di mouse!

Maria Ianniciello

Commenti

commenti

Autore dell'articolo: Maria Ianniciello

Maria Ianniciello
Fondatrice di Cultura & Culture. Giornalista, iscritta all'Ordine dei giornalisti della Campania. Naturopata in formazione presso l'Istituto Riza. Laureata in lettere con il massimo dei voti (vecchio ordinamento) presso la Seconda Università di Roma, lavora a tempo pieno da diversi anni nel giornalismo. Ha lavorato con quotidiani e televisioni dell'Irpinia e del Sannio: Valtelesinanews, Buongiorno Irpinia, Telenostra e Ottopagine. Ha collaborato con Paolo Filippi per il programma "Cordialmente" e con Radio Sì di Bruxelles. Dal dicembre 2010 al dicembre 2011 ha diretto la rivista a vocazione territoriale XD Magazine, che esce nelle province di Avellino e Benevento. A dicembre 2010 è uscito il suo primo romanzo "Conflitti" Tra il 2012 e il 2013 escono i primi due quaderni della serie: Le interviste di Maria Ianniciello. Il direttore di Cultura & Culture intervista Aldo Masullo e il fratello di Salvo D'Acquisto, Alessandro. Da gennaio 2016 è naturopata in formazione presso l'Istituto Riza di Medicina Psicosomatica, presieduto da Raffaele Morelli. Su Cultura & Culture si occupa di benessere e naturopatia con un occhio sempre attento alla cultura. Pratica l'aromaterapia sia in gruppo che individualmente e fa consulti naturopatici.

Lascia un commento

 COPIA NEGLI APPUNTI