Cilento: la rosa di Paestum protagonista di “Rosantico”

rosantico
@ fanpage di Rosantico

Proseguirà sino al 31 di ottobre “Rosantico”, un progetto integrato di archeologia, paleobotanica e valorizzazione sostenibile a cura di Adele Campanelli e che si articola in numerose iniziative incentrate sulla natura, sulla bellezza, sul gusto e sui profumi. Una serie di appuntamenti che si snodano tra Paestum, Padula e Velia e che hanno come tema di base la “rosa”, fiore che circa duemila anni fa ricopriva questa parte della penisola.

La mostra al Museo Archeologico Nazionale di Paestum – La rosa e il suo utilizzo in diversi ambiti, dalla cosmesi all’ornamento, è al centro, infatti, della mostra che si sta tenendo presso il Museo Archeologico Nazionale di Paestum. Un percorso espositivo che punta la sua attenzione sui temi della Natura e della Bellezza muovendosi dal mito di Venere e arrivando alla cura del corpo, passando per i rituali della vita quotidiana, gli aromi e i profumi, la salute, l’alimentazione. Una mostra originale, quindi, e che propone come filo conduttore proprio quello delle declinazioni della rosa nei rispettivi ambiti di applicazione: cosmesi naturale, ciprie, profumi, suppellettili e complementi di abbigliamento e d’arredo, vasi, specchi, gioielli.

Altri eventi – Accanto alla mostra, dopo secoli di “oblio” torna la varietà floreale più vicina alla rosa antica di Paestum, quella che un tempo fu celebrata da Virgilio e che caratterizzerà nuovamente gli spazi in prossimità dei templi di Cerere, di Nettuno e della Basilica. Un’iniziativa, questa, che si rifà a un protocollo d’intesa condiviso con la Soprintendenza per i Beni Archeologici di Salerno e che si affianca al reimpianto anche del roseto certosino della Certosa di San Lorenzo a Padula. Non manca, infine, un ampio programma di laboratori didattici, archeologici e ambientali, fiere ed eventi, che si susseguiranno sino all’autunno prossimo.

Il calendario sempre aggiornato delle iniziative è consultabile sul sito www.cilento-net.it.

 

Commenti

commenti

Macrolibrarsi.it un circuito per lettori senza limiti

Autore dell'articolo: Redazione

Redazione
Impaginazione, revisione, scrittura e pubblicazione sono a cura della redazione che decide cosa pubblicare e cosa non pubblicare, secondo la linea editoriale tracciata dal direttore! Sede operativa redazione: via Angelo Antonio Minichiello, 83035 Grottaminarda (Avellino) info@culturaeculture.it - Tel. 0825 426543

Lascia un commento

 COPIA NEGLI APPUNTI