Cibo & Economia, la Pizza ci salverà dalla bancarotta?

©Fotolia.com
©Fotolia.com

Tra tre settimane inizierà a Parma il 22esimo Campionato Mondiale della Pizza, la più importante manifestazione internazionale del settore che quest’anno dal  15 al 17 aprile 2013 sarà affiancata al Pizza World Show di Fiere di Parma.

In un momento tanto complesso per l’economia italiana ed europea è giusto ricordare che questo piatto così amato in tutto il mondo non è solo un fiore all’occhiello della cucina italiana ma rappresenta anche una delle voci maggiormente importanti per fatturato diretto, indotto e numero di addetti.

Nel comparto della ristorazione con 290mila  imprese, che impiegano oltre un milione di addetti generando un fatturato complessivo di 72 miliardi di euro, la pizza copre un ruolo di rilievo. L’italiano che abitualmente consuma pranzi fuori casa spende mediamente sette euro e nel 23% dei casi, quasi in italiano su quattro, sceglie una pizza.

Negli ultimi anni il numero delle pizzerie classiche sono passate da 22.230 a 25.300 unità, +14%. Vero e proprio boom per le pizzerie da asporto passate dalle 18.821 del 2001 alle 26.700 unità del 2010 (+42%). Un totale di 52.000 pizzerie con quasi 250mila addetti. Complessivamente l’incidenza della pizzeria sulla ristorazione è salita al 40% nel 2010 contro il 32,4% del 2001. Secondo l’Istituto Europeo della Pizza Italiana, un italiano consuma 7,6 chilogrammi di pizza all’anno, secondo nella classifica mondiale battuto dagli americani con 13 chili. San Paolo (Brasile) è la città del mondo che ha più pizzerie, oltre 6.000. Se consideriamo l’indotto potremmo tranquillamente parlare di “Sistema Pizza”. Un comparto economico artigianale ed industriale che va dalle farine, alle conserve, oli, macchinari industriali, forni, arredamenti e progettazioni, un vero sistema economico che gravita attorno al piatto più semplice e “povero” della cucina Italiana.

Per discutere di questo ed altro il prossimo 16 aprile 2013 alle 17.30 si terrà al Museo Coppini di Parma il Convegno ”Quo Vadis, Pizze ? Il mondo della pizza che verrà” organizzato con Molino Agugiaro e Figna e Museo dell’Olio Coppini. Interverrano tra gli altri Oscar Farinetti (Fondatore di Eataly), Riccardo Agugiaro (Export Manager Farine 5 Stagioni), Giovanni Ballarini (presidente dell’Accademia della Cucina Italiana).

Per info: http://www.pizzanew.it/INDEX/manifestazioni.php

Macrolibrarsi.it un circuito per lettori senza limiti

Commenti

commenti

Autore dell'articolo: Redazione

Redazione
Impaginazione, revisione, scrittura e pubblicazione sono a cura della redazione che decide cosa pubblicare e cosa non pubblicare, secondo la linea editoriale tracciata dal direttore! Sede operativa redazione: via Angelo Antonio Minichiello, 83035 Grottaminarda (Avellino) info@culturaeculture.it - Tel. 0825 426543

Lascia un commento

 COPIA NEGLI APPUNTI