7 giugno 2012
Redazione (4055 articles)
Share

CATANIA, PROGETTO PER IL MONITORAGGIO DELLE CENERI VULCANICHE

Venerdì 8 giugno 2012 presso l’Istituto Nazionale di Geofisica e Vulcanologia (INGV) di Catania, P.zza Roma 2 verrà presentato il  Progetto Secesta – reti di SEnsori per il monitoraggio delle CEneri vulcaniche nella Sicurezza del Trasporto Aereo, finanziato nell’ambito della linea di intervento 4.1.1.1 – POR FESR Sicilia 2007-2013

Le ceneri vulcaniche prodotte dall’attività esplosiva dell’Etna disperdendosi nell’atmosfera e ricadendo al suolo costituiscono un rilevante fattore di rischio per gran parte della Sicilia Orientale e in particolare per l’area catanese. Durante i periodi di attività eruttiva, la nube di cenere espandendosi nell’atmosfera rappresenta un sostanziale fattore di rischio per il traffico aereo, inoltre la sua ricaduta al suolo causa danni ingenti alla viabilità terrestre, ai sistemi fognari, all’agricoltura e alle attività quotidiane dei comuni circumetnei. In particolare l’aeroporto di Catania Fontanarossa, è stato ripetutamente dichiarato non idoneo alle operazioni di decollo ed atterraggio a causa della cenere ricaduta sulle sue piste, creando forti disagi ai passeggeri e perdite economiche alle compagnie aeree e agli operatori aeroportuali nell’ordine di alcuni milioni di euro.

La motivazione alla base del progetto è la necessità di sviluppare un sistema che sia in grado di fornire informazioni sull’evoluzione del fenomeno di ricaduta delle ceneri vulcaniche, al fine di poter pianificare in maniera ottimizzata gli interventi richiesti per ripristinare la funzionalità dell’aeroporto dopo che è stato interessato da questo fenomeno.

L’idea che si intende sviluppare all’interno di questo progetto è la realizzazione di una rete di nodi multisensoriali intelligenti a basso costo distribuiti sul versante meridionale del vulcano, in grado di rilevare l’andamento spazio-temporale della ricaduta delle ceneri vulcaniche, secondo un approccio denominato “early warning”.

I partner del progetto sono:

  • il Dipartimento di Ingegneria Elettrica Elettronica ed Informatica dell’Università di Catania
  • l’Osservatorio Etneo, sezione di Catania dell’Istituto Nazionale di Geofisica e Vulcanologia
  • la PMI KOREC SRL
  • la PMI ERGOTRONICA SRL
  • la PMI P.M.F. SRL

Il progetto si propone di fornire soluzioni tecnologicamente avanzate nell’ambito dei sistemi di monitoraggio e previsione dei fenomeni eruttivi a supporto del trasporto aereo e della gestione di aeroporti in prossimità di vulcani attivi, ed è perciò coerente con le finalità di sviluppo dell’area tematica “Trasporti e Mobilità sostenibile” prevista dalla Strategia Regionale per l’Innovazione.

Interverranno i rappresentanti delle Istituzioni locali, del mondo Accademico e Imprenditoriale.

Tags Attualità
Redazione

Redazione

Impaginazione, revisione, scrittura e pubblicazione sono a cura della redazione che decide cosa pubblicare e cosa non pubblicare, secondo la linea editoriale tracciata dal direttore! Sede operativa redazione: via Angelo Antonio Minichiello, 83035 Grottaminarda (Avellino) info@culturaeculture.it - Tel. 0825 426543

Commenti

Ancora nessun commento. Puoi essere il primo a commentare!

Scrivi un commento

Solo gli utenti registrati possono commentare.