CASELLI FERROVIARI ABBANDONATI: WORKSHOP DI RIQUALIFICAZIONE

Da qualche anno la rete ferroviaria del sud est è stata quasi completamente automatizzata, rendendo di conseguenza inutilizzate tutte quelle strutture adibite un tempo a dimora dei casellanti (figura professionale tra l’altro ormai in via d’estinzione). Nel corso degli ultimi tempi, poi, all’interno degli stessi caselli, sono nate e cresciute piccole e grandi realtà associative, mappate e descritte proprio dalla Rete dei Caselli del Sud Est, progetto dell’associazione PepeNero, vincitore del bando Regionale Principi Attivi 2010, che ha creato un network intorno al Casello inteso come bene comune, incentivandone il recupero e la riqualificazione.

Il crescente interesse intorno al tema, ha spinto la Rete dei Caselli verso l’organizzazione di un workshop, in programma dall’11 al 13 ottobre 2012 prezzo stazione di Zollino (Lecce). Tema principale: il recupero e la riqualificazione dei vecchi caselli ferroviari. Il workshop sarà infatti incentrato proprio sul tema della riutilizzazione dei vecchi caselli in disuso che si sviluppano attorno alle strade ferrate.

Cosa può diventare casello? Quali sono le modalità migliori per portarlo a nuova vita? Che ruolo deve avere il paesaggio circostante nella sua riqualificazione? A quali fondi è possibile accedere? Questi, insieme alla parte più pratica – sopralluoghi e progettazione sul campo, ricerca dei bandi – sono solo alcuni dei punti che saranno eviscerati nei tre intensi giorni di workshop. Si discuterà inoltre sulla sostenibilità ambientale, culturale, economica e sociale partendo dalle specificità del territorio.

Sono tre, in sintesi, gli ambiti di analisi dei giorni di lavoro. Il primo è relativo alla riqualificazione di un casello in ambito urbano semiperiferico; il secondo si articola sulla riqualificazione in ambito extraurbano con attenzione alla valorizzazione del paesaggio; il terzo è incentrato sulla riqualificazione del casello. Con il workshop si mira a creare quindi un concreto legame tra questi stabili storici e tutto il sistema di competenze che vi ruota attorno, con il fine di avviare un processo che guardi alla riqualificazione strategica del territorio.

É prevista inoltre la preziosa collaborazione con l’associazione Mappaperta, progetto vincitore di Principi Attivi 2010, che predisporrà  una mappa aperta del territorio, con l’obiettivo di costruire insieme un database condiviso d’informazioni utili alle politiche pubbliche a carattere urbanistico. Il workshop è aperto a venti partecipanti tra studenti di architettura e ingegneria, architetti, ingegneri e geometri, storici dell’arte e comunicatori, sociologi e si terrà presso la stazione ferroviaria di Zollino l’11, il 12 e il 13 Ottobre 2012. Per il programma dettagliato e iscrizioni visitate www.retedeicaselli.com

Commenti

commenti

Macrolibrarsi.it un circuito per lettori senza limiti

Autore dell'articolo: Redazione

Redazione
Impaginazione, revisione, scrittura e pubblicazione sono a cura della redazione che decide cosa pubblicare e cosa non pubblicare, secondo la linea editoriale tracciata dal direttore! Sede operativa redazione: via Angelo Antonio Minichiello, 83035 Grottaminarda (Avellino) info@culturaeculture.it - Tel. 0825 426543

Lascia un commento

 COPIA NEGLI APPUNTI