Caritas diocesane, al via il convegno nazionale

caritas 2Parte oggi, nell’anno della Fede voluto da Benedetto XVI e secondo le prime indicazioni di Papa Francesco, il 36esimo convegno nazionale delle Caritas diocesane. L’evento, che avrà inizio alle 16 e si perpetuerà fino al 18 aprile, si svolge a Montesilvano (PE).  «A causa degli effetti sempre più gravi della crisi accanto alla presenza crescente di nuove povertà, di fasce sociali ex-garantite e di “povertà del ceto medio”, le Caritas registrano un ritorno a situazioni di marginalità ed esclusione sociale con un aumento più o meno del 10 per cento di tutte le situazioni di povertà estrema, dalla grave indigenza a gravi problemi lavorativi e abitativi. Tra il 2011 e il 2012 complessivamente sono aumentate di circa il 20% le persone che si sono rivolte ai Centri Caritas e di queste più del 44 per cento ha richiesto beni materiali: cibo, abiti, farmaci», si legge nella nota inviata in redazione il 12 aprile scorso.

Il programma –  La celebrazione di apertura vedrà la presenza di autorevoli esponenti regionali ecclesiali – a partire dall’arcivescovo di Pescara-Penne, Tommaso Valentinetti e dal vescovo incaricato regionale per la pastorale della carità e la salute, Giovanni D’Ercole – e civili. Le due relazioni che delineeranno lo scenario di fondo, cioè l’orizzonte teologico-pastorale e economico-sociale, in cui si collocherà e si articolerà il confronto, sono affidate rispettivamente all’Arcivescovo di Chieti-Vasto, Bruno Forte nella giornata di apertura e a Leonardo Becchetti, docente di economia, nel pomeriggio di martedì 16 aprile, in un momento che vedrà anche la presenza di Paolo Lambruschi, giornalista di Avvenire. Tutti gli interventi si articoleranno in 4 giornate, scandite dal confronto con la Parola sotto la guida di Rosanna Virgili, docente di Sacra Scrittura. Tra la Prolusione di Giuseppe Merisi, presidente di Caritas Italiana e le piste di lavoro per un cammino comune che il direttore, Francesco Soddu, traccerà nell’ultimo giorno di Convegno, sono previsti gruppi di confronto su 5 ambiti: migranti, famiglie, persone in solitudine, giovani, persone che vivono forme diverse di solitudine, giovani, persone che sperimentano dipendenze. Una novità all’insegna della condivisione e della partecipazione sarà l’”area di servizio” uno spazio pensato per la presentazione di esperienze belle e qualificanti di alcune Caritas diocesane in varie zone d’Italia e collegate agli ambiti di approfondimento dei gruppi di confronto. Mercoledì 17 aprile è prevista nel pomeriggio una tavola rotonda, coordinata da Paolo Beccegato, responsabile dell’Area Internazionale di Caritas Italiana. Sarà un confronto a più voci, a partire dall’auspicio di papa Francesco di “Una Chiesa povera e per i poveri” nel mondo. Parteciperanno Pierre-André Dumas, vescovo di Anse-à-Veau-Miragoâne e presidente di Caritas Haiti; P. Samir Khalil Samir, islamologo, docente presso l’Università di Beirut e il Pontificio Istituto Orientale di Roma, Carlo Di Cicco, vicedirettore de L’Osservatore Romano, Alberto Chiara giornalista di Famiglia Cristiana. Giovedì 18 aprile nella mattinata, prima dell’intervento di Soddu, ci sarà una sintesi di quanto emerso dai gruppi.

Commenti

commenti

Autore dell'articolo: Redazione

Redazione
Impaginazione, revisione, scrittura e pubblicazione sono a cura della redazione che decide cosa pubblicare e cosa non pubblicare, secondo la linea editoriale tracciata dal direttore! Sede operativa redazione: via Angelo Antonio Minichiello, 83035 Grottaminarda (Avellino) info@culturaeculture.it - Tel. 0825 426543

Lascia un commento

 COPIA NEGLI APPUNTI