Andrea Bocelli, la carriera e le canzoni del tenore toscano

andrea-bocell-canzoni-carriera Andrea Bocelli è uno dei simboli dell’arte e della cultura italiana nel mondo. La sua voce, unica, profonda, emozionante, gli ha permesso di diventare una leggenda, un mito capace di collezionare album, canzoni e live da record, oltre a una serie infinita di premi e di riconoscimenti di livello internazionale. Andrea Bocelli, con la sua carriera costellata di successi e di canzoni che sono pura poesia, è il bello dell’italianità, è esempio positivo e motivo d’orgoglio per una nazione intera. Il tenore toscano, nato a Lajatico (Pisa) il 22 settembre 1958, ha già all’attivo oltre venti anni di onorata carriera. La favola di questo straordinario artista comincia nel 1992, quando Zucchero lo chiama per interpretare il brano “Miserere”, conquistato dal suo talento e dal suo carisma. E pensare che la canzone era stata confezionata per il Maestro Luciano Pavarotti, il quale preferì rinunciare all’ultimo e cedere il passo alla giovane promessa della musica lirica.

 

Andrea Bocelli e Zucchero: Miserere 

Dunque un inizio di carriera casuale, un incontro magico e fortuito che ha permesso a Bocelli di farsi conoscere e di calcare un palcoscenico importante. La musica per Andrea era da sempre un sogno, coltivato fin dalla tenera età. Già a cinque anni suonava il pianoforte e non disdegnava flauto, chitarra e sassofono. Strumenti capaci di regalargli sensazioni indescrivibili e che gli permettevano (lui, così timido e introverso) di esprimersi. Ma è solo con la voce che il giovane e intraprendente Bocelli troverà la sua vera dimensione. andrea-bocelliSono le sue corde vocali l’unico strumento intimo e personale, estensione della sua anima, pura e forte come il suo cuore. Dopo una lunga gavetta, tra lezioni di canto (sotto la guida di un mostro sacro come Franco Corelli) e performance live a livello locale (pur di cantare accetta di fare anche piano-bar!), Andrea Bocelli trova la chiave giusta per aprire la porta del successo. Non solo Zucchero e Pavarotti, ma anche Caterina Caselli di Sugar coglie il valore dell’artista, offrendogli un contratto con la sua casa discografica e la possibilità di partecipare al Festival di Sanremo del 1993, tra le Nuove Proposte, proprio con il brano “Miserere”. Un trionfo. Una vittoria meritata e annunciata. Anche l’anno successivo, questa volta tra i Big, Bocelli fa sua la kermesse ligure. “Il mare calmo della sera” si aggiudica un punteggio record, mentre l’omonimo album sale in vetta alle classifiche, diventando disco di platino in appena due settimane.

Macrolibrarsi.it un circuito per lettori senza limiti

 

Nel 1995 è ancora sul palco di Sanremo: “Con te partirò” è la canzone perfetta di cui tutti gli italiani si innamorano, inno all’amore, alla bellezza e alla libertà. L’album “Bocelli” è un capolavoro e conquista il doppio platino in poche settimane dall’uscita. Andrea Bocelli è finalmente pronto a fare il grande salto, per uscire dai confini italiani e accogliere l’abbraccio caloroso dell’Europa. La tournée nel Vecchio Continente lo porta a duettare con grandi nomi della musica come Bryan Ferry e Al Jarreau, stregando milioni di persone. In Paesi come Francia, Germania e Paesi Bassi le sue canzoni sono costantemente al primo posto delle charts. Anche oltreoceano si accorgono di lui, paragonando la popolarità del tenore pisano a quella del grande Enrico Caruso (al quale Bocelli dedica il cd “Viaggio italiano” nel 1995). Milioni di copie vendute, briciole se paragonati all’album successivo, “Romanza” (1996), uno dei più acquistati nella storia della musica italiana. Nel 1998 arriva “Aria”, progetto che segna il debutto del cantante toscano ai vertici delle classifiche di musica classica e pop. Successo che proseguirà con il lavoro successivo, “Sogno”. Non ancora sazio di premi e successi, Andrea Bocelli si lascia sedurre dall’Opera, un’altra grande passione di famiglia. Ed ecco che il nuovo millennio si apre con la sua partecipazione a “La Bohème” e “La Tosca” di Puccini, “Il Trovatore” di Verdi, “Cavalleria Rusticana” di Mascagni e a molte altre opere nelle quali dimostra non solo il suo enorme talento, ma anche classe, eleganza e presenza scenica invidiabili. Andrea Bocelli Launches The Andrea Bocelli FoundationNel 2004 collabora con Maurizio Costanzo, Enrique Iglesias e Lucio Dalla alla nascita del nuovo album intitolato semplicemente “Andrea”, alla riscoperta di un Bocelli più introspettivo. Dopo alcuni progetti live e in chiave classica, il cantante regala un intenso disco di inediti, “Amore”, in cui mostra il suo lato più morbido e passionale, fino agli ultimi “Vivere” (primo vero best of dell’artista) e “Incanto” (cd e dvd speciale). In attesa che parta il tour mondiale, il 30 aprile Andrea Bocelli si esibirà in Piazza Duomo a Milano, durante la cerimonia di apertura di Expo 2015. L’evento farà dell’Italia, con le sue bellezze, la qualità e la bontà dei suoi prodotti, il centro assoluto del mondo per i prossimi sei mesi. Il tenore è pronto a tagliare il nastro e a portare fortuna al Bel Paese interpretando, accompagnato dall’Orchestra e dal Coro del Teatro alla Scala, l’inno ufficiale di Expo 2015: “Forza del sorriso”. E sono proprio forza e sorriso le caratteristiche principali dell’Italia e degli italiani, che vanno ad aggiungersi all’eccellenza, all’originalità e all’amore che solo la nostra storia e la nostra tradizione possono offrire. E chi, se non Andrea Bocelli, poteva farsi portavoce di cotanta genialità?

Forza del sorriso di Andrea Bocelli 

 Il tour 2015 di Andrea Bocelli

24 aprile Taipei Arena – Tailandia

26 aprile Royal Paragon Hall – Bangkok

7 giugno Hollywood Bowl – California

10 giugno Sleep Train Arena – California

14 giugno Rogers Arena – Vancouver, Canada

26 giugno Notti Magiche alla Reggia – Caserta, Italia

2 e 4 agosto Teatro del Silenzio – Lajatico (Pisa), Italia

22 agosto Starlite Festival – Marbella, Spagna

22 novembre Papp Laszlo Sport Arena – Budapest

28 novembre, 02 Arena – Praga, Rep. Ceca

2 dicembre, US Airways Center – Phoenix, AZ

5 dicembre MGM Grand Garden Arena – Las Vegas, NY

9 dicembre Madison Square Garden – NY

12 dicembre Weels Fargo Center – Philadephia

13 dicembre Verizon Center – Washington DC

 

 Silvia Marchetti

Commenti

commenti

Autore dell'articolo: Silvia Marchetti

Silvia Marchetti
Silvia Marchetti, nata a Mirandola (Modena) nel 1981, è giornalista pubblicista e web designer. Laureata in Scienze Politiche presso l’Università di Bologna, si occupa da anni di Cultura e Spettacoli, pubblicando articoli, recensioni e interviste relative al mondo del teatro, del cinema e, in particolare, della musica. Tra le sue passioni, la buona cucina, i concerti, la moda e Milano, città in cui ha deciso di vivere.

Lascia un commento

 COPIA NEGLI APPUNTI