Amici di Maria De Filippi, il racconto della semifinale

 

 

 

Ha combattuto fino alla fine, come un leone. Christian Pace esce a testa alta dalla scuola di Amici, dopo aver regalato una serie di incredibili performance di danza e commosso anche gli avversari. Fa male essere eliminati proprio a un passo dalla finalissima, consapevoli di aver dato il massimo o, forse, anche di più. Il ballerino 19enne ha danzato divinamente, sfidando, coreografia dopo coreografia, i ragazzi della squadra bianca, in particolare Vincenzo che, alla fine, ha avuto la meglio. Una serata speciale, quella di ieri, ricca di sorprese, di colpi di scena e, soprattutto, di straordinarie esibizioni, seguita da oltre 4,5milioni di persone. A rompere il ghiaccio è stata la squadra capitanata da Moreno Donadoni. Il coach dei Bianchi ha schierato subito uno dei suoi talenti, Deborah Iurato, la quale si è esibita in duetto con Annalisa Scarrone, primo ospite della serata.

Maria, Moreno e Miguel

 

Macrolibrarsi.it un circuito per lettori senza limiti

La cantante siciliana e la rossa 28enne, che proprio grazie al talent show di Maria De Filippi è riuscita a spiccare il volo e ad avere un discreto successo nel panorama musicale italiano, hanno cantanto “Sento solo il presente”, ultimo singolo di Nali, vero inno al romanticismo. La Scarrone, che a breve pubblicherà un nuovo album di inediti, ha duettato anche con Moreno proponendo “Ferire per amare”, successo del rapper genovese (contenuto nel disco “Incredibile”). Miguel Bosè, coach dei Blu, ha risposto con la classe e l’eleganza di Christian, perfetto e armonioso sulle note de “La tempesta di mare” di Vivaldi, che difatti gli fa vincere la prima prova. Dopo qualche protesta da parte dei Bianchi, che non hanno accettato la decisione della Giuria, formata dal consueto trio Ferilli-Argentero-Ponte, si è passati alla seconda prova. Vincenzo contro Dear Jack. Il talento napoletano ha stupito tutti con un balletto in stile “Vecchio frack”, così vicino alla perfezione da consentirgli di battere Alessio e soci (bravi comunque nella loro versione originale di “Demons” degli Imagine Dragons). Le prove successive si sono svolte all’insegna della commozione ma anche della sperimentazione: Christian è passato agilmente dalla dolcezza di “Mi sono innamorato di te” di Luigi Tenco all’energia di “That power” (pezzo hip hop) sfidando con grinta la coppia Deborah-Vincenzo (quest’ultimo in versione recitativa) ne “La valigia dell’attore” di De Gregori. Il ballerino dei Bianchi ha poi risposto con il madley su “Danza dei cavalieri” e “Ama e cambia il mondo”, tratto dal musical “Romeo e Giulietta”. A votare, questa volta, oltre alla Giuria di Amici, c’era anche l’attore e regista Christian De Sica, secondo ospite della semifinale.

Ultime carte da giocare, i Dear Jack: la band di Bosè ha impressionato il pubblico in studio e a casa con la meravigliosa “The power of love”, successo planetario di Frankie goes to Hollywood, ma non è stata da meno Deborah, che grazie a “Hurt” di Christina Aguilera, ha messo in mostra tutte le sue qualità vocali ed interpretative. Alla fine, ad aggiudicarsi la prima manche, sono stati i Bianchi di Moreno. La seconda manche si è aperta con la danza. Dopo l’esibizione di Vincenzo (“Conquest of spaces”), Miguel Bosè è sceso in campo cantando con Alessio Bernabei (“Father and Son” di Cat Stevens), che la Giuria premia senza esitazioni. Contromossa di Moreno, con una Deborah motivata e agguerrita: il suo inedito, “Anche se fuori è inverno” (scritta da Fiorella Mannoia) ha fatto letteralmente impazzire i suoi sostenitori in studio e le hanno permesso di prendersi la rivincita contro i Dear Jack, comunque convincenti con il singolo “La pioggia è uno stato d’animo”. Terzo ospite della serata è stato Cristiano De André, figlio dell’indimenticabile Fabrizio. Meravigliosa la versione de “La canzone di Marinella” in coppia con Bosè; da brividi la sua “Il cielo è vuoto”, al fianco di Alessio. In studio, tutti i presenti, coach e professori compresi, si sono visibilmente commossi.

Le prove sono proseguite prima con la sfida Vincenzo-Dear Jack (da applausi la loro “Everything I Do” di Brian Adams), successivamente con il duetto Deborah-Moreno in “No potho reposare”, omaggio ai Tazenda. Vittoria netta della prova per la squadra bianca, che però si è vista raggiungere grazie all’ottima strategia adottata dai Blu (Dear Jack astuti nel riproporre il loro singolo “Domani è un altro film”, estratto dall’album omonimo in vetta alle classifiche). Nulla ha potuto Deborah contro lo strapotere della band, nonostante l’incredibile voce in “Paid my dues”, successo di Anastacia. Conti alla mano, il risultato finale si è fissato sul 5 a 2 per la squadra di Miguel. Alessio e compagni volano direttamente alla finalissima, insieme a Deborah, salvata in extremis. Al ballottaggio, invece, i due ballerini. Dopo varie performance, dalla magica “Broadway ballet” al tip tap di “Orobroy” di Vincenzo, che si è scontrato con la raffinatezza de “La vie d’artiste” e l’emozionante “Le tasche pieni di sassi” (hit di Jovanotti) proposte da Christian, Maria De Filippi ha annunciato, in tarda serata, il vincitore della categoria “danza”. Ad aggiudicarsi il premio di 50mila euro, infatti, è stato il ballerino della squadra bianca. A questo punto, manca soltanto il nome del vincitore assoluto di Amici 2014 che domani sera si porterà a casa ben 150mila euro. Chi tra Deborah, Dear Jack e Vincenzo saprà convincere giudici e pubblico a casa?

Silvia Marchetti

Commenti

commenti

Autore dell'articolo: Silvia Marchetti

Silvia Marchetti
Silvia Marchetti, nata a Mirandola (Modena) nel 1981, è giornalista pubblicista e web designer. Laureata in Scienze Politiche presso l’Università di Bologna, si occupa da anni di Cultura e Spettacoli, pubblicando articoli, recensioni e interviste relative al mondo del teatro, del cinema e, in particolare, della musica. Tra le sue passioni, la buona cucina, i concerti, la moda e Milano, città in cui ha deciso di vivere.

Lascia un commento

 COPIA NEGLI APPUNTI