26 febbraio 2013
Redazione (4056 articles)
Share

A MILANO UN CONVEGNO SUL DISAGIO MENTALE

QUALE TERRITORIO manifesto A4-4Si terrà mercoledì 27 febbraio 2013 presso il Teatro Wagner di Milano, alle ore 20.45, il convegno “Quale territorio per una nuova psichiatria” organizzato dall’Associazione di educazione e solidarietà psicologica iSemprevivi+onlus per sensibilizzare l’opinione pubblica sull’idea che una nuova psichiatria possa essere sostenuta e accolta solo ed esclusivamente da un territorio consapevole.

Saranno presenti: don Domenico Storri, psicologo psicoterapeuta e presidente de iSemprevivi+onlus; Silvia Cannonieri del Ciessevi di Milano; Teresa De Grada, presidente dell’Associazione Diversamente; Stefania Susani, presidente Associazione Aiutiamoli; Claudio Mencacci, psichiatra e Direttore UOP 55 dell’Azienda Ospedaliera Fatebenefratelli; Silvio Scarone, psichiatra e Direttore UOP 52 Azienda Ospedaliera San Paolo.

Il convegno si colloca all’interno del progetto “Network milanese di volontariato: assieme contro lo stigma”, co-finanziato dal Bando Volontariato 2012 Ciessevi-Cariplo, che vede impegnate, oltre a iSemprevivi, anche Diversamente onlus e Aiutiamoli onlus, Associazioni di volontariato da anni attive a Milano nel settore socio-assistenziale della salute mentale.

Elemento innovativo di questo network di volontariato è  aver creato una rete in cui i partecipanti, condividendo competenze e risorse, puntano a migliorare e ad aumentare tutte quelle occasioni che alla cura uniscono il recupero sociale e relazionale , come il sostegno alla quotidianità degli utenti attraverso l’offerta gamma di laboratori, (cucina, poesia, inglese, giardinaggio, acquaticità, canto,  ascolto alla musica, teatro, bricolage) ed  occasioni risocializzanti e culturali, quali visite guidate sul territorio, gite in città d’arte ed in montagna. A ciò si unisce la lotta allo stigma che ancora vive accanto a chi soffre di disagio psichico e un’azione di sensibilizzazione della cittadinanza al volontariato.

Redazione

Redazione

Impaginazione, revisione, scrittura e pubblicazione sono a cura della redazione che decide cosa pubblicare e cosa non pubblicare, secondo la linea editoriale tracciata dal direttore! Sede operativa redazione: via Angelo Antonio Minichiello, 83035 Grottaminarda (Avellino) info@culturaeculture.it - Tel. 0825 426543

Commenti

Ancora nessun commento. Puoi essere il primo a commentare!

Scrivi un commento

Solo gli utenti registrati possono commentare.