A Milano si proiettano dieci film di Stephen Frears

Quando Stephen Frears lavora su un film, lo fa con precisione curando tutti i dettagli. Il regista inglese parte dallo studio del personaggio principale per raccontare spesso le criticità del contesto socio-culturale nel quale vive il protagonista. Come nel caso di Philomena, il film che ha commosso la critica proprio per la materia trattata. Ma Frears non è nuovo a queste performance.

the queen 2
The Queen

Per rendere omaggio al cineasta, a Milano presso la Sala Alda Merini dello Spazio Oberdan saranno proiettate dieci pellicole, girate dagli anni Ottanta a oggi. Si comincia il 26 luglio, alle 16.45, con Tamara Drewe – Tradimenti all’inglese, del 2011, nel quale viene narrata la storia di una donna in carriera che torna nel suo paese d’origine. Lo stesso giorno, ma alle 21, toccherà a My Beautiful Laundrette, del 1985, che sarà riproiettato anche il 30 luglio, alle 19; invece il 27 luglio, alle 17, sono in programma Lady Henderson presenta del 2005 e in serata Sammy e Rosie vanno a letto del 1987. Il 29 sarà la volta di Due sulla strada del 1996. Il 31 luglio, rispettivamente alle 17 e alle 21, sono in calendario Piccoli affari sporchi (film del 2002 in replica il 2 agosto, alle 19) e Prick Up – L’importanza di essere Joe, 1987. Il 1 agosto, alle 19, è prevista la proiezione di Alta fedeltà del 2000. Il giorno successivo alle 17 toccherà a The Queen – La regina, 2006. Si chiude il 3 agosto alle 17 con Le relazioni pericolose, 1987, e con la replica di Due sulla strada, alle 19.

Le trame dei film

Commenti

commenti

Autore dell'articolo: Carla Cesinali

Carla Cesinali
Carla Cesinali su Cultura & Culture si occupa di politica, di spettacoli, di arte.

Lascia un commento

 COPIA NEGLI APPUNTI