Archive

La Vaniglia arriva dall’America Centrale, in modo particolare dal Messico. Il suo nome botanico è Vanilla Pianifolia, appartiene alla famiglia delle Orchidacee ed è una pianta rampicante perenne con fusti verdi e grandi fiori bianchi. L’olio essenziale, che appare come un liquido viscoso marrone scuro dall’odore balsamico, è estratto con solvente dai baccelli di Vaniglia fermentati ed essiccati…

“La vita ti fa cadere ma una mente flessibile come l’acqua argina gli ostacoli trasformandoli in grandi opportunità di crescita. L’importante è mantenerci saldi nei principi senza dimenticare la missione e senza farci accecare da un ego sproporzionato che, se non calibrato, può condurci nel baratro…”

“Wonder, il film nelle sale italiane dal 21 dicembre 2017, ci insegna ad abbattere le divergenze che esistono tra gli esseri umani facendoci capire che la bellezza è soggettiva e che ci sono altre doti molto più incisive, le quali possono essere colte se sappiamo osservare con il cuore anziché con sguardo giudicante e condannante. E` l’occhio che giudica l’asse portante di questo film che si cala nei diversi punti di vista…”

“Leggendo il sottotitolo del film su Charles Dickens: L’uomo che inventò il Natale, mi sono chiesta come si festeggiasse il 25 dicembre nella Londra dell’Ottocento? E in effetti se oggi questa ricorrenza è ritenuta un’occasione «per essere più buoni» lo dobbiamo proprio al romanzo il Canto di Natale dello scrittore inglese che seppe trasporre su carta la magia di una festività dimenticata….”

“Non faccio parte della categoria di coloro che pensano che bisogna soffrire: l’esistenza per me va vissuta e goduta in tutti i suoi aspetti, credo però che il dolore ci consenta di evolverci perché se vissuto nella giusta maniera ci dà la possibilità di passare al livello successivo e ci rende vivi, nel senso che solo quando proviamo dolore abbiamo veramente amato e solo quando abbiamo amato abbiamo vissuto veramente…”

A Mirabella Eclano esiste uno spazio dove il passato e il presente s’intrecciano, dove la cultura è la protagonista indiscussa. Un luogo spazioso e moderno che si trasforma a seconda degli eventi organizzati con elasticità e flessibilità. proprio qui potete ammirare le tele del pittore, scultore e ceramista che vive da anni a Calitri (Avellino) e ha ricevuto molti premi. Ecco tutte le informazioni.

Chi la spunterà? Cosa accadrà a Ciro, a Genny e a Enzo Sangue Blu ma soprattutto la guerra tanto temuta scoppierà una volta per tutte? E quale sarà il ruolo di Valerio, detto Vucabulà, uno dei personaggi più sottovalutati? Chi sarà la vittima e chi il carnefice in Gomorra 3 – la serie. Lo scopriremo presto. Adesso non ci resta che gustarci il tanto atteso finale, che andrà in onda il 22 dicembre alle 21.15 su Sky Atlantic HD…

In Naturopatia esiste l’estetica naturale e olistica. Ogni ruga porta con sé un messaggio profondo ed è espressione della nostra vita. Un volto scolpito è privo di vitalità, ed è come una maschera che ci fa apparire ridicoli, artificioso, poso espressivi. Eppure in Italia gli interventi di chirurgia estetica crescono tanto che il nostro Paese si colloca in questo settore al nono posto nel mondo…

Sono le sfumature della luce, i primi piani, le angolazioni e le ampie panoramiche a rendere La ruota delle meraviglie un film riuscito. Woody Allen è un artista e lo dimostra ancora una volta perché sa cogliere con una sola

L’elemento che più di tutti rende l’uomo un vero essere umano è l’autenticità, manifestare ciò che siamo veramente è il compito di ogni individuo durante la sua vita, la vera realizzazione è liberare la nostra natura e alimentarla giorno dopo

Ho sempre amato la mitologia. Da ragazzina mi nutrivo di storie mitologiche volando con la fantasia e, a proposito di volo, c’è una storia che mi è rimasta particolarmente impressa ed è quella di Dedalo e di suo figlio Icaro. Minosse commissionò a Icaro la costruzione del labirinto ma, siccome quest’ultimo ne conosceva la struttura, il re decise di impedirgli di allontanarsi dall’isola di Creta. Dedalo allora costruì delle ali di cera per sé e per il figlio con l’intento di darsi alla fuga…

La trama della pellicola, nelle sale dal 30 novembre 2017, è piuttosto particolareggiata e sicuramente innovativa. Per ridurre le nascite si adotta la strategia del figlio unico, gli altri bambini nati dalla stessa coppia saranno ibernati (altro tema molto in voga, ricordate il film Passengers?). Ma una donna mette al mondo sette bambine. La partoriente muore e le bambine saranno cresciute dal nonno…

“In una gelida traversata si compie un omicidio efferato e, mentre vediamo l’ispettore fare le sue indagini, il filo della matassa si fa sempre più intricato, confuso, ricco di nodi da sciogliere. Il perfezionista Poirot deve cogliere l’imperfezione nell’omicidio ma verso la fine una o più domande si fanno sempre più strada nel suo cuore…”.

“La commedia è un simpatico affresco sulle esistenze di uomini e donne che già avevamo apprezzato nel prequel Io che amo solo te. Anche questa volta il filo conduttore è l’Amore che diventa qui un sentimento da assaporare con un retrogusto di nostalgia…” La pellicola andrà in onda il 7 dicembre 2017 su Rai 1, alle 21.25. Qui trovi tutti i dettagli sul film con un cast esilarante.

“La trama de Il Premio ruota intorno al lungo viaggio in automobile dall’Italia alla Svezia che porterà Giovanni Passamonte a ritirare il prestigioso Premio Nobel per la Letteratura. Gigi Proietti, nel ruolo del protagonista, si trasforma in un vecchio scrittore saggio, che ha la paura di volare, che fuma oppio e che ha diversi figli sparsi per il mondo. Con lui ci sono il fedele segretario Rinaldo (Rocco Papaleo cerca di dare un po’ di vivacità alla commedia) e i figli, Oreste (Alessandro Gassmann) e Lucrezia (Anna Foglietta)…”

Diretta da Marco Ponti, la pellicola è arrivata nelle sale dal 22 ottobre. Questa sera, 6 dicembre 2017, il film andrà in onda in Televisione su Rai 1, in prima serata, alle 21.25. “Siamo al Sud, precisamente in un piccolo paese della Puglia, dove tutti conoscono tutti e dove la lettera scarlatta dello scandalo pesa ancora come un macigno. Le nozze in Puglia, come in tutto il Mezzogiorno, sono un evento quasi mondano”.